29 Lug 2022

Florcoop. Approvato il bilancio. Fatturato oltre i 28 milioni di euro. Cresce il settore agroalimentare

L’assemblea annuale di Florcoop ha approvato il bilancio di esercizio 2021. Una partecipazione molto nutrita di soci ha potuto apprendere gli importanti risultati raggiunti nel corso dell’ultimo anno. Primo di tutti il fatturato, che è salito a 28,3 milioni di euro, contro i 23 dell’anno precedente ed un utile di esercizio che ha superato i 450.000 euro.

 “Un ottimo risultato, ottenuto grazie alla costante intraprendenza della cooperativa nel perseguire sempre nuovi obiettivi – sottolinea il presidente della cooperativa, Gianfranco Croese -.  Le scelte fatte e le iniziative intraprese in maniera continua e costante  da più di un decennio dal Consiglio di Amministrazione della Cooperativa  stanno portando i risultati attesi. Risultati raggiunti anche grazie all’apporto di un’eccellente squadra di dipendenti che ormai ha superato le 100 unità”.
Anche i dati patrimoniali evidenziano una cooperativa in perfetta salute, con più di 11 milioni di euro di immobilizzazioni ed un patrimonio netto che ha superato i 4,7 milioni di euro.
“Se analizziamo il giro d’affari per aree di vendita vediamo il riparto con la crescita rispetto al 2020: le filiali coprono il 32% delle vendite con un aumento rispetto al 2020 del 18%; l’export rappresenta   il 28% con un +26%; il deposito centrale vale il 19% con un +40%; la vendita mezzi tecnici copre il 16% con un +10%; le vendite alla grande distribuzione rappresentano il 3% con un +25% ; l’agroalimentare con il 2% ed un +30% completa il riparto” conferma Gianfranco Croese.
Il settore agroalimentare, che rappresenta una piccola percentuale delle vendita, è in crescita grazie all’interesse sempre più forte dimostrato dai clienti verso i vini D.O.C., come il Rossese di Dolceacqua, il Vermentino, il Pigato .
Florcoop sta portando avanti un ottimo lavoro anche nel settore delle olive dove si sta potenziando sia la parte legata all’oliva in salamoia che la produzione di olio con la gestione diretta del frantoio.  Inoltre, grazie alla collaborazione con la Cooperativa Oro Liguria, dalla prossima stagione potrà essere introdotta la possibilità di offrire ai soci ed ai clienti una nuova tipologia di servizi.
Grazie ai risultati  di  bilancio, in assemblea è stata deliberata una riduzione della ritenuta per i soci a conferimento totale per l’anno 2021 che è passata dal 13,5% al 10%.
Sempre per quanto riguarda i soci  in Assemblea è stato sottolineato il trend di crescita dei prezzi medi riconosciuti alla merce conferita in particolare nel settore fiori recisi.
Ottimo il risultato della mimosa che ha visto liquidato ai soci un prezzo vicino ai 30 euro al cartone. Molto interessante anche il prezzo raggiunto dalla ginestra che ha superato i 9 euro al kg.
Condividi
Tags:

Comunicazione e Bandi

Popup

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. Cookie policy