Caro assessore, il divieto alla cattura del tonno rosso è devastante

Di   /  1 giugno 2013   

Pesca tonno

Caro Assessore Regionale alla Pesca

Giovanni Barbagallo ,

come Tu ben sai con Decreto n. 8447 del 17 aprile 2013 sono state emanate le disposizioni applicative per la campagna di pesca del tonno rosso per l’anno 2013. L’unica possibilità che le unità da pesca liguri avevano di catturare il tonno rientrava nelle “catture accessorie”. Utilizzo la forma verbale “avevamo” perché dopo appena 42 giorni con Decreto n. 10602 del 29 maggio 2013 è stato introdotto il divieto di effettuare catture accessorie (by-catch).

Con forza intendo manifestare le insopportabili contraddizioni della normativa europea a riguardo che fa lievitare la tensione sociale nelle marinerie liguri. Una situazione che invoca una risposta immediata da parte della Regione Liguria, cui Lega Pesca sollecita l’urgente convocazione di un tavolo regionale in cui dare voce all’appello degli operatori e confrontarci su proposte operative.

Certamente l’attuazione di interventi socio-economici a favore dei pescatori liguri potrebbe aiutare ma non risolvere il problema; ciò che vogliono gli operatori è poter catturare il pesce che, in abbondanza, è presente nel nostro mare. Non ti sfuggirà che la sospensione delle catture accessorie del tonno rosso avrà effetti devastanti sulla nostra bilancia commerciale nonché ripercussioni socio-economico gravissime.

La situazione è insostenibile non solo nella nostra regione: è di pochi giorni fa la denuncia della Regione Calabria per le importazioni di grandi pelagici catturati con reti derivanti provenienti dal Marocco.

Questo potrebbe essere il momento in cui la Regione Liguria si fa promotrice del coinvolgimento delle altre realtà regionali, al fine di una concretizzazione del “piano di gestione per la pesca dei grandi pelagici” da presentare al CGPM.

D’altra parte più volte, grazie all’impegno congiunto, abbiamo dimostrato di avere le carte in regola per portare a casa risultati concreti (pesca del rossetto, deroga distanza dalla costa per la pesca a strascico, marchio IGP dell’acciuga, ecc. ecc. ).

Cogliamo insieme e con il supporto dei nostri pescatori questa sfida!

In attesa di un Tuo riscontro sono a porgere i miei cordiali saluti

Gianluigi Granero

Responsabile regionale

Lega Pesca Liguria

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

pres1

Decolla a Imperia il Presidio di Legalità. Così prosegue la lotta alla concorrenza sleale

Read More →