28 Mar 2017

Stimmi e fiore. Quando lo chef si innamora dello zafferano della Coop Ghinghinelli

Lo zafferano biologico della Cooperativa Ghinghinelli conquista anche gli chef genovesi. Il Ristorante Teresa ha realizzato una serata speciale dove stimmi e fiori del prodotto coltivato e commercializzato da questa giovane impresa cooperativa, hanno avuto un ruolo di primo piano.

” E’ uno zafferano con un gusto marcato, i pistilli hanno una buona resa, basta utilizzarne poco – spiega Tina Cosenza, chef del Ristorante Teresa che si è innamorata di questa opportunità -. Tutti pensano al risotto , ma noi abbiamo dimostrato che lo zafferano ha una resa straordinaria anche con altri primi e con il pesce. Utilizzando anche il fiore, non solo gli stimmi, con una ricetta inusuale.

Per noi una bella occasione di far conoscere i prodotti del territorio che per ristoranti come il nostro sono una risorsa da sfruttare”.

Guarda le video interviste Tina Cosenza e Alberto Airenti, presidente della Cooperativa Ghinghinelli.

Condividi
Tags:

Commenti