11 Ott 2018

Riapre la via 30 Giugno. La Valpolcevera trova uno sbocco. Buona notizia per cittadini e imprese

Nuove disposizioni per il traffico. Ecco tutte le novità. Non c’è solo la riapertura di via 30 Giugno. Le nuove decisioni per Corso Perrone, via Perlasca, via Argine Polcevera, via Canepari.
Ecco cosa prevede l’ultima ordinanza del Comune di Genova. La decorrenza delle nuove misure è ipotizzata, a seconda dell’evolversi del maltempo, tra sabato e domenica.

Nelle sottoelencate vie sono stabilite le seguenti prescrizioni:

1) VIA BORZOLI
a) nel tratto compreso tra via Militare di Borzoli e via Ferri è istituito, tranne diversa e specifica segnalazione, il divieto di sosta e fermata;
b) permane l’obbligo di svolta verso sinistra per i veicoli che provenienti da via Borzoli, giungono all’intersezione con Corso Perrone.

2) CORSO FERDINANDO MARIA PERRONE
a) all’altezza dell’incrocio con via Borzoli e via Ferri, il transito sul nuovo ponte sovrastante il rio Fegino è consentito in doppio senso a tutti i veicoli;
b) all’attestazione con la via Borzoli, in direzione monte, è istituito l’obbligo di arrestarsi (STOP) e dare la
precedenza;
c) il transito veicolare è consentito in entrambi i sensi nel segmento stradale compreso tra Via Borzoli e il
civico 71 rosso;
d) divieto di circolazione veicolare e pedonale, fatta eccezione per i soli residenti ed i veicoli afferenti alle
attività economico-produttive nel tratto compreso tra il civico 71 rosso e Via dei Laminatoi mediante ac –
cesso da monte;
e) divieto di circolazione veicolare e pedonale, fatta eccezione per i soli residenti ed i veicoli afferenti alle
attività economico-produttive nel tratto compreso tra la rotatoria esistente all’intersezione con Via Perini
e il civico 74 rosso mediante accesso da mare.

3) VIA GIORGIO PERLASCA
a) divieto di circolazione veicolare e pedonale nel tratto compreso tra il sottopasso (compreso) del ponte di
Via Renata Bianchi che collega Via Perlasca con Via 30 Giugno 1960 e Via Campi;
b) nella rampa di collegamento tra Via Perlasca e Via al Ponte Polcevera è invertito l’originario senso di
marcia con l’istituzione della direzione consentita a senso unico da monte verso mare, e obbligo di dare
la precedenza ai veicoli che provenienti da Via Perlasca proseguono in direzione monte;
c) tratto compreso tra la rampa di collegamento tra Via Perlasca e Via al Ponte Polcevera e Via Campi
sono stabilite le seguenti prescrizioni:
· ripristino del doppio senso di circolazione veicolare;
· limite massimo di velocità di 30 km/h;
· divieto di transito ad eccezione dei veicoli impegnati negli interventi nell’area interessata al crollo
del Ponte Morandi, dei veicoli dei residenti e dei veicoli afferenti alle attività economico-produttive;
· divieto di sosta e di fermata veicolare, con la sanzione accessoria della rimozione coatta dei veicoli
inadempienti.
d) per i veicoli che percorrono il tratto in quota compreso tra il sottopasso veicolare e il ponte di Via Renata
Bianchi, all’intersezione con il medesimo ponte, è istituito l’obbligo di svoltare verso sinistra, ad eccezione
dei residenti, dei veicoli afferenti alle attività economico-produttive e di quelli impegnati negli
interventi nell’area interessata al crollo del Ponte Morandi, così come meglio specificato al punto 4.b.

4) VIA ARGINE POLCEVERA
a) nel tratto compreso tra Via Campi e Via Busalla sono stabilite le seguenti prescrizioni:
· ripristino del doppio senso di circolazione veicolare;
Documento firmato digitalmente
· divieto di transito ad eccezione dei residenti, dei veicoli afferenti alle attività economico-produttive e
di quelli impegnati negli interventi nell’area interessata al crollo del Ponte Morandi;
· limite massimo di velocità di 10 km/h;
· obbligo di dare la precedenza ai veicoli provenienti dalla Via Perlasca.
b) nel tratto compreso tra Via Renata Bianchi e il civico 13 rosso sono stabilite le seguenti prescrizioni:
· ripristino del doppio senso di circolazione veicolare regolamentato a senso unico alternato
disciplinato a vista con diritto di precedenza per i veicoli in direzione mare;
· divieto di transito ad eccezione dei residenti, dei veicoli e dei pedoni afferenti alle attività
economico-produttive e di quelli impegnati negli interventi nell’area interessata dal crollo del Ponte
Morandi;
· limite massimo di velocità di 10 km/h;
· divieto di fermata veicolare.

5) VIA 30 GIUGNO 1960
a) ripristino del doppio senso di circolazione veicolare;
b) nel tratto di strettoia presente in prossimità del viadotto ferroviario, è istituito il senso unico alternato di –
sciplinato da impianto semaforico;
c) limite massimo di velocità di 30 km/h;
d) obbligo di proseguire diritti, per la direzione mare-monte, all’intersezione con le strade laterali;
e) in deroga al divieto di cui al punto precedente è consentita la svolta verso sinistra esclusivamente all’intersezione
di mare con Via Greto di Cornigliano;
f) i veicoli in uscita dai varchi carrabili ubicati sul lato ponente della strada hanno l’obbligo di svoltare
verso destra (direzione mare);
g) nell’area di parcheggio ubicata all’altezza del viadotto ferroviario di cui al punto b), lato levante, è istituito
il divieto di fermata e il divieto di transito veicolare.

6) VIA TEA BENEDETTI
a) ripristino del doppio senso di circolazione veicolare;
b) limite massimo di velocità di 30 km/h;
c) obbligo di proseguire diritti, per la direzione mare-monte, all’intersezione con le strade laterali;
d) in deroga al divieto di cui al punto precedente è consentita la svolta verso sinistra esclusivamente all’intersezione
con Via Pier Luigi Bagnasco.

7) VIA GRETO DI CORNIGLIANO
a) divieto di circolazione veicolare e pedonale, nel tratto compreso tra Via Renata Bianchi ed i civici 8
nero e 8 rosso ad eccezione dei veicoli e dei pedoni afferenti alle attività economico-produttive e di
quelli impegnati negli interventi nell’area interessata al crollo del Ponte Morandi che possono percorrere
tale segmento stradale in doppio senso di circolazione regolamentato a senso unico alternato disciplinato
a vista con diritto di precedenza per i veicoli in direzione mare;
b) i veicoli che percorrono il segmento stradale di cui al punto precedente, in uscita su Via 30 Giugno 1960
hanno l’obbligo di fermarsi e dare la precedenza (STOP) e di svoltare verso destra (direzione mare);
c) ripristino del doppio senso di circolazione nel tratto compreso tra l’intersezione con la Via Nicola Lorenzi
l’intersezione con Via 30 Giugno 1960;
d) i veicoli che percorrono il segmento stradale di cui al punto precedente, in uscita su Via 30 Giugno 1960
hanno l’obbligo di fermarsi e dare la precedenza (STOP) e di svoltare verso destra (direzione mare);
e) limite massimo di velocità di 30 km/h.

8) VIA LORENZI
Documento firmato digitalmente
divieto di circolazione veicolare e pedonale.

9) VIA CAMPI
divieto di circolazione veicolare ad eccezione dei veicoli impegnati negli interventi nell’area interessata
al crollo del Ponte Morandi e dei veicoli afferenti alle attività economico-produttive.

10) VIA RENATA BIANCHI (tratto compreso tra via Perlasca e via Tea Benedetti)
senso unico di circolazione veicolare con direzione levante-ponente fatta eccezione per i mezzi di soc –
corso, dei residenti e dei veicoli afferenti alle attività economico-produttive ubicate in Via Argine Polcevera
fino al civico 13 rosso con le modalità indicate nel relativo paragrafo.

11) VIA WALTER FILLAK
a) limite massimo di velocità di 30 km/h;
b) divieto di circolazione veicolare e pedonale nel tratto compreso tra Via Campi e Via Vincenzo Capello;
c) in Via Walter Fillak, altezza intersezione via Capello, è istituito un capolinea della nuova linea TPL
“navetta”;
d) sospensione delle corsie riservate al transito dei mezzi di trasporto pubblico locale collettivo;
e) nei settori di sosta esistenti lungo la via, lato ponente, la sosta è consentita alle autovetture, ai motocicli
e ciclomotori. La sosta delle autovetture è regolamentata nella fascia oraria compresa tra le 10:00 e le
18:00 (festivi esclusi), per la durata massima di 2 ore, con obbligo di esposizione del disco orario. Nei
restanti orari e nei festivi la sosta delle autovetture è consentita senza limitazioni di tempo.

12) VIA ENRICO PORRO
a) divieto di circolazione veicolare e pedonale e di fermata nel tratto antistante i civici 5, 7, 9, 11, 6, 6A, 8,
10, 12, 14 e 16.

13) VIA DEL CAMPASSO
a) divieto di circolazione veicolare e pedonale e di fermata nel tratto compreso tra il civico 24 escluso e il
civico 39 compreso;
b) transito consentito ai soli residenti e ai veicoli afferenti alle attività economico-produttive nel tratto
compreso tra Via della Pietra ed il civico 24, con regime di senso unico alternato a vista con accesso ed
uscita da monte.

14) SALITA BERSEZIO
a) divieto di fermata veicolare nel tratto compreso tra Salita al Forte della Crocetta e Via della Pietra;
b) divieto di circolazione veicolare nel tratto compreso tra Salita al Forte della Crocetta e il civico 21 ad
eccezione dei soli residenti;
c) divieto di circolazione veicolare nel tratto compreso tra Via della Pietra e il civico 9 ad eccezione dei
soli residenti.

15) VIA CANEPARI
a) limite massimo di velocità di 30 km/h;
b) sospensione delle corsie riservate al transito dei mezzi di trasporto pubblico locale collettivo;
c) nei settori di sosta esistenti lungo la via, lato levante, la sosta è consentita alle autovetture, ai motocicli e
ciclomotori. La sosta delle autovetture è regolamentata nella fascia oraria compresa tra le 10:00 e le
18:00 (festivi esclusi), per la durata massima di 2 ore, con obbligo di esposizione del disco orario. Nei restanti orari e nei festivi la sosta delle autovetture è consentita senza limitazioni di tempo.

Condividi
Tags:

Commenti