13 Ott 2018

Alto Adige Legacoopbund e Legacoop Liguria : le coop di comunità a La Spezia modello di riferimento

L’associazione di rappresentanza delle cooperative dell’Alto Adige Legacoopbund ha organizzato, con il sostegno della Provincia Autonoma di Bolzano, un viaggio studio in Liguria.
Prima tappa a La Spezia lunedì 15 ottobre ( la seconda a Genova martedì 16 ottobre) con la partecipazione di alcuni membri della Commissione regionale per gli enti cooperativi del Trentino-Alto Adige.
Lo scopo è lo scambio di esperienze in campo cooperativo: al centro la tematica delle cooperative di comunità, un modello di impresa sociale innovativa che nel corso degli ultimi anni sta riscuotendo sempre maggiore successo soprattutto in Liguria grazie all’impegno di Legacoop.
” Per noi è un onore essere stati prescelti per questa visita – spiega Enrico Casarino, coordinatore di Legacoop Liguria a La Spezia -. La conferma che la cooperazione nella nostra provincia è  un sistema di valori e imprese che ci riconoscono in tutta Italia”.
Le Cooperative di Comunità/Beni Comuni coinvolte locali sono infatti ben tre.
La Cooperativa di Comunità VARA di Follo (SP) per la Media e Bassa Val di Vara, con un’Agenzia di Viaggi, 80 case da gestire, i Servizi alle Imprese, il recupero di boschi assegnati con gara, i servizi a domicilio, la gestione di un Castello nei dintorni.
La Cooperativa di Comunità di Vallecchia di Castelnuovo Magra (SP), nata nel 1952, con la gestione dell’acquedotto, l’organizzazione di sagre, il recupero di terreni abbandonati, la produzione e l’imbottigliamento dell’olio e il recupero di un edificio ex scolastico per la frazione di Vallecchia.
La Cooperativa di Comunità “Terre del Magra” di Ameglia (SP) con la gestione già operativa di due punti vendita, che si propone di mettere in campo tutte le iniziative atte a favorire la partecipazione ed il coinvolgimento di tutta la comunità su turismo, commercio, agricoltura, le fonti energetiche, la mobilità, il sociale.
” La presentazione delle tre nostre cooperativa è esplicativa – commenta Roberto La Marca, responsabile per Legacoop Liguria di questo settore -. Questo modello di cooperative è capace di dare risposte concrete al territorio trasformando in impresa le esigenze e le richieste dei cittadini. Non è un caso che quello che spesso può essere un punto di debolezza, cioè la forte frammentazione dei settori dove queste cooperative sono impegnate, in questo caso diventa un punto di forza: perché tante e diverse sono le esigenze dei cittadini a seconda del borgo o comune coinvolto”.
I rappresentanti della Commissione Regionale della Cooperazione incontreranno anche il Presidente della Provincia di La Spezia e il Sindaco di La Spezia.
” Attraverso questa visita i rappresentanti della cooperazione del Trentino-Alto Adige vogliono essere vicini ai cittadini di Genova e della Liguria in un momento delicato e in cui c’è ancora più bisogno di solidarietà e cooperazione – spiegano i rappresentanti dell’associazione di rappresentanza delle cooperative dell’Alto Adige Legacoopbund -. Le cooperative di comunità nascono su iniziativa dei cittadini per rivalutare il territorio e le sue risorse, migliorando la qualità di vita sociale ed economica delle persone e offrendo nuove prospettive di lavoro anche ai più giovani. Questa sarà un’occasione importante di conoscenza e scambio di esperienze”.

Condividi
Tags:

Commenti