24 Gen 2019

Quando “sloggarsi” diventa utile. Metodi e piccoli investimenti per essere coop “cybersecurity”

Potete avere l’antifurto più tecnologico al mondo, ma se lasciate la porta aperta, servirà a poco. Per la Cybersecurity vale lo stesso.

” Ci siamo serviti di questo esempio al seminario che si è tenuto a Genova – spiega Paolo Mattioli, presidente della Cooperativa Mediaform – per spiegare come oggi siano necessari comportamenti virtuosi da parte di tutto il personale delle imprese cooperative. Qualche esempio? Password lasciate scritte sui foglietti, pc che non si “slogga” automaticamente dopo pochi secondi, cattive abitudini come entrare nella propria gmail su pc di altri e poi non sloggarsi neppure da quella con il risultato che quello che viene dopo avrà accesso a tutto il nostro mondo Google”.

Cattive abitudini da correggere: con formazione e piccoli investimenti.

” Il segreto è proprio in questi due aspetti – prosegue Mattioli -. L’impresa cooperativa deve rendersi conto che il personale deve avere una formazione di base sui problemi della Cybersecurity e per tutelare la loro attività oggi sono necessari investimenti molto bassi rispetto ad alcuni anni fa. Troppo spesso incontriamo aziende che hanno anti virus vecchi di 5 anni che diventano completamente inutili e dannosi”.

Cybersecurity: la sfida per la Cooperazione e gli strumenti per superarla: questo era il titolo del Seminario che si è tenuto ieri a Genova.

” Il mondo cooperativo ligure conferma ogni anno la capacità di innovare – sottolinea Gianluigi Granero per Legacoop Liguria – . Stiamo mettendo a disposizione ogni strumento, compresi quelli della formazione, per cogliere le occasioni che l’informatizzazione tecnologica offre quotidianamente. Però è evidente che quando parliamo di cooperative siamo di fronte a  valori  e dati sensibili non solo dal punto di vista imprenditoriale ma pure dal punto di vista personale dei singoli soci: ecco perché la sicurezza informatica diventa centrale in questo percorso di innovazione”.

Nei prossimi giorni sul nostro giornale on line ospiteremo un intervento di chi si è specializzato in particolare sulle cooperative sociali e le loro particolari esigenze.

Intanto per chi è interessato a ricevere materiale esplicativo del convegno tenutosi a Genova può scrivere a info@media-form.it

Condividi
Tags:

Commenti