23 Gen 2017

La Shoah e i bambini. Una mostra dell’Anpi di Varazze con il sostegno dei soci Coop Liguria

In occasione della Giornata della Memoria, la Sezione ANPI di Varazze “Berto Ghigliotto” organizza la mostra fotografica “La Shoah attraverso gli occhi dei bambini”, che espone i disegni e le poesie dei bambini del campo di concentramento di Terezín. La mostra, realizzata con il contributo di Coop Liguria – Sezione Soci di Varazze e del Centro Commerciale Corte di Mare, sarà ospitata nella galleria del Centro, in Corso Montegrappa.

L’inaugurazione è prevista lunedì 23 gennaio, alle 10 e la mostra resterà visitabile fino a domenica 29 gennaio, negli orari di apertura del centro commerciale (tutti i giorni, dalle 8,30 alle 20).

È possibile concordare con gli organizzatori visite guidate gratuite per le scolaresche (anpivarazze@gmail.com), curate da volontari.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, dopo l’occupazione nazista della Cecoslovacchia, nella fortezza di Terezín, fu istituito un ghetto adibito a campo di passaggio per gli Ebrei diretti ai campi di sterminio. Vi transitarono 150.000 persone, tra cui 15.000 prigionieri bambini, il numero più alto fra tutti i campi di concentramento nazisti.
Per alleviare almeno in parte le condizioni di vita nel campo, i prigionieri adulti riuscirono organizzare forme di vita collettiva, restituendo ai bambini, pur tra infinite difficoltà e con mezzi limitati, un senso di quotidianità e di comunità.

Nonostante la costante minaccia della deportazione e la percezione di un futuro minaccioso e incerto, gli adulti del ghetto continuarono a educare i più piccoli all’amore per la vita, mantenendo vivo un anelito di speranza.
La realtà dei bambini di Terezín è racchiusa in questa mostra di struggenti poesie e disegni, che narrano il loro immenso desiderio di conoscere, di crescere e di vivere, nonostante tutto e tutti.

Queste testimonianze sono arrivate fino a noi grazie a una delle educatrici del ghetto, che ha catalogato il materiale, annotato i nomi dei piccoli autori e nascosto tutto in alcune valigie, ritrovate anni dopo la liberazione.

Per informazioni: Anpi di Varazze: anpivarazze@gmail.com

Condividi
Tags:

Commenti