EnjoyGenova. E provincia. Domenica 22 tra antiche miniere e minatori

Di   /  20 gennaio 2017   

miniera

Dopo il successo del tour “Chiavari antica: storie nascoste sotto i portici”, domenica 22 gennaio si terrà il secondo degli appuntamenti “fuori porta” dei percorsi del progetto “EnjoyGenova”, un cartellone di itinerari alla scoperta dei tesori archeologici, artistici e architettonici di Genova e della Liguria, pensato per i genovesi doc o anche più semplicemente per chi ama e vuole scoprire sempre di più la nostra splendida e sorprendente Liguria. La nuova proposta di turismo culturale è a cura di Cooperativa Archeologia e intende svelare il nostro territorio da un punto di vista nuovo: quello di archeologi, restauratori ed esperti coinvolti in prima persona nei “dietro le quinte” di ogni visita.
“Antiche miniere e minatori”, previsto per domenica 22 gennaio alle ore 15, è un itinerario alla scoperta di un museo nuovo e originalissimo, il Museo archeominerario di Castiglione Chiavarese (MuCast), che è costituito dal Museo Archeologico, piccolo, ma ricco di suggestioni, allestito nella ex-scuola della frazione Masso, la Galleria XX Settembre, che consente di fare un vero percorso di circa 400 metri in miniera, e il sito archeologico che ha permesso di scoprire quella che è risultata la miniera di rame più antica di tutta l’Europa occidentale. Con la guida sarà così possibile ricostruire la storia della produzione mineraria, calandosi nell’Età del Rame, toccando l’epoca tardoantica/bizantina e arrivando fino all’età moderna, per un’area che ha più di 5000 anni di storia raccontati tutti in questo particolarissimo museo. Il MuCast è gestito dalla Cooperativa TerraMare di Sestri Levante che sta collaborando con la Cooperativa Archeologia nello svolgimento delle visite guidate in particolare nel territorio del Levante Ligure e che si è occupata, prima ancora dell’apertura del museo, del progetto di studio e ricerca in previsione dell’allestimento museale.
La visita al Museo archeominerario è possibile anche nei momenti di maggior freddo intenso poiché all’interno della miniera la temperatura è costante e non fa assolutamente freddo. Potrebbe esservi inoltre il pretesto per una gita “fuori porta” nel territorio di Castiglione Chiavarese e in tutta la Val Petronio, ricchissima di sentieri, di verde, e soprattutto di agriturismi dove poter gustare prodotti tipici, semplici e genuini.
Il Museo Archeominerario di Castiglione Chiavarese (MuCast) si raggiunge facilmente, in meno di 15 minuti, dal casello autostradale di Sestri Levante, passata Casarza Ligure, in località Battilana, seguendo le indicazioni per Masso e per il “Sistema Museale di Sestri Levante e Castiglione Chiavarese – Miniere di Monte Loreto” (cartello marrone).
Costo per la visita euro 10, bambini euro 6. Prenotazione obbligatoria al numero 335 1278679 oppure tramite il sito web www.enjoygenova.it

Gli appuntamenti di “EnjoyGenova” proseguiranno poi con un programma ricco di interessanti novità nel mese di febbraio:
Sabato 4 febbraio alle 14.45, a Genova, “Capolavori risvelati”: una visita guidata alla mostra “Segreti di regine, regine di segreti” allestita a Palazzo Reale, e con l’occasione apertura straordinaria dell’Appartamento dei Principi Ereditari.
Domenica 12 febbraio, alle 15.00, a Sestri Levante, una nuova gita fuori porta, con “La storia racchiusa fra le due baie” e la visita al Museo Archeologico e della Città, sempre in collaborazione con la Coop. TerraMare.
Domenica 19 febbraio, alle 10.00, a Genova “Punti di vista e punti di partenza”, con un originalissimo tour alla scoperta dei “Sali-scendi” di Genova, gli ascensori e le funicolari.
Domenica 26 febbraio, alle 15.00, sempre a Genova, “Memorie dal sottosuolo, Archeometro”, con la visita che partirà dall’Area Archeologica dei Giardini Luzzati, per proseguire alla scoperta della Genova archeologica ritrovata attraverso gli scavi realizzati in occasione dei lavori per la metropolitana.
Ogni visita guidata costa euro 12, prezzo speciale riservato ai soci Coop o abbonamento AMT euro 10, bambini euro 6.
A questi itinerari si aggiungerà inoltre un tour speciale appositamente pensato in occasione di San Valentino, martedì 14 febbraio alle ore 16 “A spasso per l’Amor perfetto e i dolci amori”, una passeggiata nel centro storico alla scoperta di storie curiose d’amore e di colpi di fulmine, di donne e di dolcezze, e per finire con una sosta presso la storica confetteria Romanengo, la più antica di Genova, per un dolce tour degustativo.
Per ulteriori informazioni sul progetto www.enjoygenova.it

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →