14 Ago 2019

Morandi, un anno dopo. Rossi ” Solo un ponte nuovo e sicuro, onorerà il ricordo delle vittime “

Alle 11.36 di oggi, al minuto esatto in cui un anno fa crollò il ponte, le campane di Genova hanno suonato “a morto” Nello stesso momento, abitanti e commercianti della zona hanno liberato palloncini e gettato rose nel torrente.
Oggi Genova ha ricordato una ferita impossibile da rimarginare. E ha mostrato tutta l’orgoglio e la voglia di ripartire proprio di fronte a quella Pila 9 ( la prima del nuovo Ponte, ormai alta 20 metri) dove oggi si sono dati appuntamento tutte le massime cariche dello Stato a cominciare dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
” I parenti delle vittime e il loro dolore, innanzitutto. Anche oggi ci hanno ricordato questa montagna infinita da scalare – sottolinea Mattia Rossi, presidente di Legacoop Liguria -. Verso di loro e verso la città abbiamo tutti un dovere: lavorare velocemente per arrivare ad una nuova infrastruttura che tolga tutta la regione da un blocco ormai insostenibile per le imprese e i lavoratori. Solo quando Genova e l’Italia avranno un nuovo ponte, potremo dire di aver onorato il ricordo delle 43 vittime di quel terribile 14 agosto”.

Condividi
Tags:

Commenti