1 Feb 2019

Cimino ” Ai giovani la possibilità di avviare imprese in agricoltura. Senza perdere il patrimonio degli anziani”

Cia Liguria chiama. Il mondo della cooperazione con Florcoop risponde. Per dare un futuro ai giovani in agricoltura.

Lo scorso anno al Congresso Cia è emerso che in tutti i settori c’è carenza di prodotto. Ma in provincia di Imperia c’è un “grande campo verde” a disposizione e Cia supporta le nuove generazioni per aiutare i ragazzi a costruire un’azienda floricola.

” Vogliamo mettere in contatto aziende che sono a fine “mandato” ( quelle che non hanno la possibilità di avere un ricambio generazionale interno ) e i giovani che cercano un terreno in affitto – ha spiegato Mariangela Cattaneo, vice presidente di Cia Imperia nella sua relazione al convegno ” Giovani e floricoltura: un grande prato verde” promosso da Cia Liguria a Sanremo -.  Ci sono titolari che vorrebbero andare in pensione e che sarebbero ben felici di vedere che il proprio lavoro continua e l’azienda rimane viva e produce frutti per qualcuno.

Fondamentale per i giovani la formazione. Sul campo. Non basta quella teorica, serve avere una preparazione pratica.

Ecco il valore delle opportunità offerte da Florcoop che attraverso le aziende di produzione della cooperativa è in grado di offrire l’opportunità di formare nella pratica un giovane che vuole approcciarsi a questo lavoro.

” Diamo ai giovani la possibilità di avviare imprese in agricoltura – ha spiegato Mario Cimino, presidente di Florcoop ( vedi la sua intervista ) –  offrendo loro gli strumenti per sperimentare come fare gli imprenditori, accompagnandoli in ogni fase. La cooperazione rimane lo strumento ideale per guardare al futuro, reinvestiamo tutti i risultati delle nostre imprese pensando al domani. Oggi vi è una reale necessità di aumentare la produzione in termini quantitativi e di gamma e dobbiamo confrontarci con una realtà dove più del 50% degli agricoltori è tra i 50 e i 70 anni.  Investire sui giovani diventa fondamentale”.

 

Condividi
Tags:

Commenti