24 Nov 2022

25 novembre: inaugurata una panchina rossa nel Centro Commerciale Il Gabbiano

In vista del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il centro commerciale Il Gabbiano ha inaugurato una panchina rossa per ricordare ogni giorno le vittime di femminicidio, in collaborazione con la Questura di Savona e il centro antiviolenza Telefono Donna.

Per ricordare le vittime di femminicidio ogni giorno, e non solo nella ricorrenza imminente del 25 novembre, il centro commerciale Il Gabbiano di Coop Liguria ha installato in galleria una panchina rossa, in collaborazione con la Questura di Savona e il centro antiviolenza Telefono Donna. All’inaugurazione ha preso parte anche la vice Sindaca di Savona Elisa Di Padova.

La panchina, che riporta anche il numero di emergenza 1522, al quale possono rivolgersi tutte le donne vittima di violenza e stalking, punta a mantenere accesi i riflettori sul tema e testimonia una presa di posizione forte contro ogni forma di abuso.

“Accogliamo con soddisfazione questa iniziativa di Coop Liguria e della Polizia di Stato – commenta la presidentessa di Telefono Donna Savona Giuliana Lavagna – che permette di mantenere alta l’attenzione sul tema della violenza contro le donne. La nostra associazione è attiva dal 1985 e dal 2008 è un centro antiviolenza accreditato: ogni anno, prendiamo in carico circa 200 donne, grazie a una rete di volontarie che si aggiornano continuamente, tra le quali sono presenti psicologhe, psicoterapeute, avvocatesse e mediatrici culturali. Lavoriamo in rete con le Forze dell’ordine, i Pronto Soccorso, i Servizi sociali, le Asl, la Prefettura, i Distretti socio sanitari, i Comuni, le associazioni e facciamo prevenzione nelle scuole. Abbiamo sportelli a Cairo Montenotte e Quiliano e a breve ne apriremo altri a Spotorno, Varazze e Carcare. Svolgiamo questo lavoro ogni giorno e sappiamo bene che il fenomeno della violenza contro le donne non sta diminuendo, sebbene oggi se ne parli più che in passato, quindi crediamo che qualsiasi testimonianza, anche una panchina rossa in un centro commerciale, abbia valore, se riesce a richiamare l’attenzione sul problema”.

“La Polizia di Stato, con la campagna permanente “…Questo non è amore”, testimonia la propria attenzione sul tema della violenza di genere – spiega il Questore di Savona dr.ssa Alessandra Simone – in particolare, lo scorso sabato, in occasione del convegno organizzato dalla Direzione Centrale Anticrimine e dalla Questura di Savona, a Pietra Ligure, sul tema “L’ammonimento del Questore e il recupero del maltrattante nella lotta al femminicidio. Una sfida che si bisogna vincere sul campo”, è stata presentata in anteprima nazionale la nuova brochure che quest’oggi abbiamo avuto il piacere di distribuire. Si tratta di un vademecum per prevenire il fenomeno della violenza di genere e per diffondere il concetto che “non si è mai soli”. Esiste infatti una rete di protezione per le vittime di maltrattamenti, costituita da molti attori, istituzioni e realtà associative, impegnate sul fronte della tutela della vittima, ma anche sul recupero del maltrattante, come nel caso del “Protocollo Zeus”. Sono convinta che nonostante la battaglia contro la violenza di genere sia ancora lungi dall’essere vinta, gli eventi come l’inaugurazione odierna, oltre richiamare attenzione sul fenomeno, testimonino il necessario cambiamento culturale funzionale allo scopo”.

“Questa – spiega Roberto Pittalis, Presidente di Coop Liguria – è solo la prima panchina che inaugureremo quest’anno: altre inaugurazioni sono già previste nei centri commerciali di Genova, Carasco e Albenga, sempre in collaborazione con le associazioni impegnate nel supporto alle donne vittima di violenza. L’impegno di Coop su questo tema è forte, grazie alla campagna “Close the gap” contro le discriminazioni di genere, che abbiamo lanciato lo scorso anno a livello nazionale. La settimana scorsa abbiamo annunciato che inseriremo il numero 1522 sulle confezioni di tutti i prodotti Coop e in queste due settimane ricordiamo la numerazione di emergenza anche sui nostri scontrini. Inoltre, sosteniamo i centri antiviolenza locali attraverso la vendita di alcuni prodotti. Come sempre, sosteniamo e realizziamo iniziative sui territori per valorizzare il ruolo delle donne nella società e, per cambiare alla radice un certo tipo di cultura, stiamo affiancando l’associazione Movimenta, che ha avviato una raccolta di firme su Change.org per promuovere l’estensione del congedo di paternità”.

Già da  oggi  altri Centri Commerciali di Coop Liguria hanno realizzato allestimenti con accessori femminili rossi per ricordare le vittime di femminicidio, aderendo alla campagna Posto Occupato. All’Aquilone in Valpolcevera, nei Centri Bisagno e Il Mirto in Valbisagno, al Centro Europa nel levante e a Le Lampare ad Arenzano  sono state installate panchine rosse o altri simboli, affinché la tragedia dei femminicidi venga ricordata ogni giorno e non solo il 25 novembre.
Al Centro Europa presidierà l’associazione Amnesty International oggi e domani.
Al Centro Commerciale Le Lampare nella giornata di domani (25 novembre) verrà posizionata la sedia rossa  presidiata dall’Associazione Donna Oggi Arenzano.
Prossima settimana altre iniziative nei Centri Commerciali Le Serre ad Albenga e i Leudi a Carasco.
Condividi
Tags:

Comunicazione e Bandi

Popup

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. Cookie policy