Straordinario successo di Lega Pesca Liguria a Slow Fish

Di   /  15 maggio 2013   

IF

Straordinario successo di Lega Pesca Liguria  a Slow Fish con un fitto calendario di iniziative ed appuntamenti:  laboratori di sfilettatura, incontri sulla stagionalità dei pesci e degustazioni, realizzate anche in collaborazione con gli Istituti alberghieri, hanno accompagnato la tradizionale ed imperdibile asta pomeridiana del pesce appena sbarcato, insieme a eventi di promozione delle cooperative associate.

In primo piano le eccellenze della mitilicoltura spezzina, Il Pesce Pazzo di Varazze, Il Gagollo di Bergeggi, Il Mercato Ittico di Genova, l’esperienza di pescaturismo del Pingone di Imperia, la divulgazione dei principali  progetti in corso per la  valorizzazione delle produzioni ittiche,  dal Pesce Ritrovato by Fish Scale fino alla filiera corta e ai patti di filiera.

“Molte iniziative sono state realizzate con gli operatori del Mercato Ittico genovese – spiega Barbara Esposto, responsabile regionale di Lega Pesca -. Dalla particolare asta pomeridiana del pesce ad incontri e degustazioni presso il Mercato, abbiamo dato l’opportunità a molti visitatori di Slow Fish di conoscere da vicino l’attività di questi operatori proprio nel luogo di lavoro di tutti i giorni”.

Ma i tesori della pesca non sono solo quelli che finiscono sul piatto:  Lega Pesca Liguria ha aperto idealmente a Slowfish  la nuova stagione del pescaturismo e dell’ ittiturismo, portando in vetrina le migliori esperienze della cooperazione ittica di casa Legacoop.

Tra le novità  alla ribalta anche il Gruppo di Azione Costiera “Il Mare delle Alpi”, che  ha presentato il suo piano di sviluppo locale . La prima esperienza di programmazione territoriale nel settore della pesca.  Una formula vincente  di partenariato pubblico e privato previsto dall’Unione Europea, sostenuto dalla Regione Liguria  per valorizzare la pesca  e le aziende del settore, rafforzare della filiera ittica locale.

Fra gli obiettivi la formazione di un moderno punto mercatale nel porto di Oneglia; la valorizzazione del pescato locale; la difesa dell’ambiente anche attraverso la costituzione di un’isola ecologia “pilota” con la raccolta differenziata dei rifiuti della pesca e del mare; l’attività di cooperazione con il Gal “Riviera dei Fiori” per la costituzione di un Infopoint nel porto di Oneglia e azioni di scambio con i GAC della Francia.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

cinque

Oggi è la giornata di S.MAR.T.I.C. Le coop liguri nella sfida condivisa tra Italia e Francia

Read More →