Stimmi e fiore. Quando lo chef si innamora dello zafferano della Coop Ghinghinelli

Di   /  28 marzo 2017   

Ghing

Lo zafferano biologico della Cooperativa Ghinghinelli conquista anche gli chef genovesi. Il Ristorante Teresa ha realizzato una serata speciale dove stimmi e fiori del prodotto coltivato e commercializzato da questa giovane impresa cooperativa, hanno avuto un ruolo di primo piano.

” E’ uno zafferano con un gusto marcato, i pistilli hanno una buona resa, basta utilizzarne poco – spiega Tina Cosenza, chef del Ristorante Teresa che si è innamorata di questa opportunità -. Tutti pensano al risotto , ma noi abbiamo dimostrato che lo zafferano ha una resa straordinaria anche con altri primi e con il pesce. Utilizzando anche il fiore, non solo gli stimmi, con una ricetta inusuale.

Per noi una bella occasione di far conoscere i prodotti del territorio che per ristoranti come il nostro sono una risorsa da sfruttare”.

Guarda le video interviste Tina Cosenza e Alberto Airenti, presidente della Cooperativa Ghinghinelli.

  • Intervento del Prefetto Ennio Maria Sodano al convegno “Agire La Legalità”

You might also like...

notturna rifugio

Arrivano i ponti primaverili. Con la Coop Hesperos sulle tracce dei Saraceni

Read More →