Olivero ” Abbiamo bisogno di nuovi soggetti di economia civile. Le coop di comunità un esempio

Di   /  26 maggio 2016   

;

La comunità si fa impresa. E le cooperative di comunità si propongono come modello di impresa ideale. Così Anci Liguria e Legacoop Liguria le hanno presentate al Vice Ministro delle Politiche Agricole, Sen. Andrea Olivero, in occasione del terzo appuntamento della Scuola per le Cooperative di Comunità.

In un momento dove l’agricoltura ligure  –  un settore peraltro dove il mondo della cooperazione può contare realtà importanti – fa sentire a gran voce le proprie ragioni, il Vice Ministro Andrea Olivero ha ricordato ” come le aree interne non devono essere considerate marginali. L’agricoltura per sopravvivere ha bisogno di realizzare partnership con gli altri soggetti sul territorio per dare sostegno alle proprie attività. Ecco perché le cooperative di comunità sono una soluzione importante per evitare che si spopolino i paesi e si perdano le eccellenze. Inutile presentare territori museali dove dietro i prodotti non c’è ormai nulla. Non dobbiamo evocare il passato, ma creare opportunità di business e trasformare il welfare in un processo di corresponsabilità.  Le cooperative di comunità possono dare servizi che quella comunità rischia oggi di non avere”.

Le cooperative di comunità sono strumento di sviluppo endogeno. Lo ha affermato Paolo Venturi, direttore di AICCON – Centro Studi Univesità di Bologna, sottolineando “come le cooperative di comunità rappresentino nuovi modelli di sviluppo rigenerando luoghi abbandonati o che si stanno spopolando. La comunità si fa imprenditore e intorno a beni comuni e filiere la gente crea imprenditoria e socialità”.

  • Intervento del Prefetto Ennio Maria Sodano al convegno “Agire La Legalità”

You might also like...

notturna rifugio

Arrivano i ponti primaverili. Con la Coop Hesperos sulle tracce dei Saraceni

Read More →