Nuova edizione del bilancio sociale per le cooperative di Imperia

Di   /  21 dicembre 2016   

chia

Un brindisi natalizio particolare per le cooperative Legacoop di Imperia che si sono riunite , come ogni tre mesi, per un momento di condivisione e convivialità. Particolarità che sta nella coincidenza con la ricorrenza dei 165 anni dalla seduta inaugurale della Federazione Operaia Sanremese: la Lega Ligure delle Cooperative e Mutue a Imperia si è riunita così richiamando la storia locale alle origini del mutualismo, ma affrontando tematiche nuove e problematiche diverse.
All’ordine del giorno la presentazione e la condivisione dei contenuti del bilancio sociale delle cooperative di Imperia. Il coordinatore di Legacoop Liguria a Imperia, Giovanni Novello, nell’illustrare le parti più significative ha ribadito come si tratti di un documento che verrà stampato a breve ed è stato autoprodotto e finanziato dalle stesse cooperative Legacoop Imperia. Rispetto alla prima sperimentale edizione dell’anno scorso, annovera sezioni con maggiori dati e informazioni specifiche delle attività delle associate, oltre che una nuova sezione dedicata alle cooperative di comunità.
Interessante il dibattito relativamente al percorso verso l’Alleanza delle Cooperative, argomento anche del Bilancio Sociale, in cui determinante è stato il contributo e le riflessioni del Presidente Legacoop Liguria, Gianluigi Granero.
Proprio le cooperative di Comunità oggi sono state le protagoniste degli interventi nei lavori dell’assemblea: Maria Ramella ha presentato la situazione dei quattro principali settori della cooperativa Brigì, a seguito degli ingenti danni alluvionali, con una quantificazione delle risorse necessarie a ripristinare le principali attività della cooperativa e i tempi per raggiungere gli obiettivi: un atteggiamento propositivo davanti ad una realtà che rischia l’abbandono.
Nella stessa provincia, in una valle diversa, l’entusiasmo genuino per la nascita della Cooperativa di Comunità Alta Val Nervia, presentata dal presidente Enea Guarinoni, che ha rimarcato i valori fondanti di questa realtà imprenditoriale che nasce dall’intuizione di una coppia di olandesi, di alcuni giovani abitanti della valle e di alcuni nuovi residenti provenienti da altre regioni italiane, tutti innamorati tutti di questo territorio che valorizzeranno turisticamente grazie ai diversi progetti in campo.
Nuova linfa anche dal progetto Terra! presentato dal presidente della cooperativa sociale Hesperos, Fabio Boero, che punta su una progettazione partecipata degli spazi urbani di Imperia e che si basa su un’importante rete di soggetti del terzo settore che si uniscono e collaborano fattivamente per promuovere una migliore qualità della vita soprattutto per i giovani adolescenti, smarriti e privi di spazi adeguati di aggregazione.
La mattinata si è conclusa con un momento conviviale a base di pesce “ritrovato” preparato dalla socia Patrizia Sacchetti della cooperativa il Gambero Rosso di Sanremo e con un brindisi natalizio con i vini offerti dalla Cooperativa Riviera dei Fiori e Coseva.

  • Barni " Il miglior complimento? Coopculture è un network nazionale "
  • Costa " Costa e coop: convinciamo insieme i Ministeri a fare gare premiando la produttività"

You might also like...

finance

Agevolazioni sugli investimenti nell’Economia Sociale. Le opportunità per imprese e coop

Read More →