Legacoop a Imperia porta la web tv sul Pingone. Oggi l’intervista a Novello

Di   /  30 giugno 2016   

lady14

Legacoop Liguria a Imperia ha portato la web tv sulla barca.
XL – eXtra Liguria, un progetto editoriale che nasce per dare alla nostra regione un contenitore di informazione e intrattenimento, ha infatti registrato alcune puntate sull’ittiturismo Pingone.
Oggi giovedì 30 giugno alle ore 12, come in un vero e proprio palinsesto televisivo, è andata on line l’intervista a Giovanni Novello, coordinatore di Legacoop Liguria a Imperia.
Cliccate sul link http://xliguria.it/il-lavoro-nellimperiese-tra-turismo-pesca-e-startup/ per seguire tutta l’intervista.
Ma Lady P ( così la rubrica/trasmissione realizzata da Erika Falone dove P sta per panchina) ha fatto altre interviste in questi giorni.
Al link http://xliguria.it/mendatica-quando-lentroterra-crea-lavoro/

l’intervista a Maria Ramella per la Cooperativa Brigì.
Al link http://xliguria.it/spiaggie-libere-in-liguria-lassenza-delle-istituzioni/

l’intervista a Giacomo Mercurio per la Cooperativa Prima Realtà.
Al link http://xliguria.it/ittiturismo-una-risorsa-per-la-liguria/

l’intervista al “padrone di casa” Salvatore Pinga che ha ospitato la web tv per tutta la settimana.
XL – eXtra Liguria è una vera e propria televisione sul web con contenuti particolari e format unici, studiati da giornalisti ed esperti della comunicazione. Politica, economia, sport, tradizioni, cucina, cultura e spettacoli sempre alla portata di pc, smartphone, tablet. E Legacoop Liguria, che sta coinvolgendo con successo molti giovani nel settore delle cooperative, è stata la prima a portare questa nuova formula a Imperia che ovviamente incontra le modalità di chi usa più facilmente le tecnologie rispetto alla “vecchia” tv. Trasformando la tradizionale panchina dei giardini in un set sull’ittiturismo.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →