Dal Qi Gong al papà in miniera. Gli eventi promossi dalle cooperative liguri

Di   /  17 marzo 2016   

TERRAMARE2

Cooperative liguri sempre in primo piano nell’organizzazione di eventi per adulti e bambini. Eccone due in agenda.

Oggi giovedì 17 marzo, alle ore 16.30 al Museo Etnografico di via Prione 156 alla Spezia, la Cooperativa La Gramigna promuove la conferenza dal titolo “Qi Gong: l’arte di condurre la propria energia” a cura di Mauro Massaro, operatore ed insegnante di discipline olistiche bionaturali.

Mauro Massaro si dedica da circa 20 anni alla pratica e all’insegnamento del Tai chi, di cui ilQi Gong è il progenitore antico, citato già nel 200 a.c. nel Canone di Medicina dell’imperatore Giallo. L’incontro è come al solito ad ingresso libero. Info 0187-739728.

Altro appuntamento è promosso dal  MuCast, il Museo Archeominerario di Castiglione Chiavarese gestito dalla Cooperativa Terramare, che propone per domenica 20 marzoIo e papà: una giornata nella miniera”, con ingresso gratuito per tutti i papà che arriveranno a visitare il museo e la miniera con i loro bambini.

Il MuCast è ospitato nella ex scuola del piccolo borgo di Masso e rappresenta per tutti un’ottima occasione per fare una vera e propria immersione nell’archeologia mineraria, tra storie di vita e di lavoro, evocate da testimonianze e reperti straordinari, prima fra tutte la Galleria XX settembre di Monte Loreto, coltivata fino al primo decennio del Novecento, oggi restaurata e resa percorribile. Il percorso guidato parte dai locali del museo per proseguire nella miniera, e scoprire così tutta la storia dell’estrazione del rame attraverso installazioni multimediali e reperti provenienti da quella che, ancora ad oggi, è considerata la più antica di tutta l’Europa Occidentale, sfruttata per quasi 5000 anni. Si tratta di un percorso avvincente, curioso e affascinante attraverso la storia e la cultura del territorio della Val Petronio.

Il Museo è aperto regolarmente ogni domenica con visite guidate alle 10.30, alle 14 e alle 16. Dal momento che l’ingresso alla miniera è a numero chiuso e che le visite sono sempre accompagnate da guide specializzate, è obbligatoria la prenotazione telefonando al n. 0185 469139 o scrivendo all’indirizzo info@mucast.it. Con l’occasione della Festa del Papà nell’apertura di domenica 20 marzo i papà che visiteranno il MuCast con la loro famiglia non pagheranno il biglietto di ingresso. Si tratta di un’iniziativa pensata per vivere al meglio questo momento di festa e condivisione, con una gita che potrà incuriosire e divertire tutti, grandi e piccini. Il Museo ha infatti ricevuto lo scorso anno anche il riconoscimento di museo “kid friendly” tramite il portale kidpass, dedicato proprio ai servizi a misura di bambino. Il Mucast è anche su twitter, su tripadvisor, pinterest e foursquare.

Per raggiungere il MuCast occorre superare Casarza Ligure e, giunti in località Battilana, svoltare a destra in direzione Masso. Arrivati al borgo si può lasciare l’auto nel parcheggio gratuito che si trova in vicinanza della chiesa.

  • Barni " Il miglior complimento? Coopculture è un network nazionale "
  • Costa " Costa e coop: convinciamo insieme i Ministeri a fare gare premiando la produttività"

You might also like...

mac

SWG e Legacoop Liguria: una ricerca spiega i giovani alle prese con la rivoluzione digitale

Read More →