Ai soci dell’Aquilone 800 taniche per l’olio vegetale di origine domestica

Di   /  26 giugno 2013   

riciclolio_tanica_raccolta

Nuova tappa, in avvio d’estate, per Riciclolio, il progetto europeo nato allo scopo di incentivare le famiglie e le scuole alla raccolta differenziata degli oli vegetali esausti.

Promosso da SIGE (Servizi Industriali Genova), Dipartimento di Chimica dell’Università di Genova, Ata, DP Lubrificanti e Fratelli Carli, con il Comune di Savona capofila, Riciclolio è sbarcato oggi all’Ipercoop dell’Aquilone nell’ambito di una collaborazione che, dopo l’inaugurazione delle campane di raccolta dell’olio non soltanto a Bolzaneto ma anche nella sede Coop di Via Merano, si è conclusa con la consegna ai soci dell’Ipercoop di 800 taniche dedicate alla raccolta dell’olio vegetale di origine domestica.

Un’importante opera di sensibilizzazione per far comprendere che, ad esempio, l’olio dell’insalatiera, della frittura, del tonno non sono semplici rifiuti ma rappresentano preziosa materia per la creazione di biocarburante.

Sono 160 i milioni di chilogrammi di olio vegetale esausto prodotto ogni anno dalle famiglie e dalle scuole in Italia. Raccolta, stoccaggio e trasporto dell’olio sono finalizzati alla produzione del biocarburante. Una operazione virtuosa che consente di ottenere grandi vantaggi a livello ambientale con la conseguente riduzione dell’83% di anidride carbonica e del 65% di polveri sottili.

I promotori di Riciclolio si impegnano in tal senso ad allestire e gestire aree idonee aree e mezzi per la raccolta e il deposito degli olii. E, infine, a riavviare il ciclo del reimpiego.

A Genova, il progetto Riciclolio può contare sulla collaborazione di Comune di Genova, Also ed Amiu.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

pres1

Decolla a Imperia il Presidio di Legalità. Così prosegue la lotta alla concorrenza sleale

Read More →