11 Mag 2018

San Terenzo: il punto vendita della cooperativa 1° maggio riparte con InCoop

Tramite affitto di ramo d’azienda, Coop Liguria ha preso in gestione lo storico punto vendita di San Terenzo della cooperativa 1° maggio, che ha riaperto oggi con l’insegna InCoop dopo un mese di chiusura dovuta a importanti lavori di ristrutturazione.

Il supermercato è stato completamente rinnovato per adeguarlo agli standard commerciali e di servizio previsti da Coop Liguria.

I punti di forza del punto vendita, che conta circa 300 metri quadrati di superficie, sono due:

da un lato la valorizzazione dei prodotti freschi e freschissimi, con i banchi assistiti della macelleria, della gastronomia e della pescheria, il distributore di pane sfuso, una proposta di prodotti pre-incartati e pronti da portare via e l’ortofrutta locale della cooperativa Sarzanese; dall’altro, la valorizzazione dei prodotti tipici di cui il territorio è molto ricco: parliamo soprattutto di vini, gastronomia, salumi e latticini, con marchi molto rinomati come il pastificio ‘Spiga di grano’, la macelleria ‘Marsili’, il ‘Salumificio Pignone’, la cooperativa vinicola ‘5 Terre’.

Completa l’offerta una proposta di articoli da dispensa ideale per la spesa quotidiana (alimentari confezionati, prodotti per l’igiene della casa e della persona), che comprende anche un piccolo assortimento di prodotti salutistici, in particolare senza glutine, per rispondere alle esigenze di chi soffre di allergie o intolleranze alimentari.

Il punto vendita è aperto dal lunedì al sabato, dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 20, e la domenica dalle 8,30 alle 13.

Presso l’InCoop di San Terenzo è disponibile anche il servizio di consegna della spesa a domicilio degli acquisti effettuati in negozio, a tariffe più vantaggiose per i Soci della Cooperativa.

Un’importante novità, per San Terenzo, è la presenza del Punto Soci, l’ufficio dove si possono scoprire tutti i vantaggi esclusivi riservati ai Soci di Coop Liguria: dalla possibilità di tutelare il proprio risparmio aprendo un libretto di Prestito Sociale alle polizze assicurative a prezzi convenienti proposte da UnipolSai, dalle convenzioni con enti e istituzioni culturali al servizio di telefonia mobile Coop Voce.

Il Punto Soci, è attivo dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 12,15.

Come sempre in occasione delle nuove aperture, anche a San Terenzo, per un paio di mesi, sarà proposta una promozione rivolta ai nuovi Soci: chi sceglierà di entrare a far parte di Coop Liguria riceverà 5 buoni sconto del valore di 5 euro, spendibili su una spesa minima di 25 euro. Coloro che sono già soci della cooperativa 1° maggio, riceveranno 6 buoni anziché 5, utilizzabili alle stesse condizioni.

La ristrutturazione ha permesso a Coop Liguria di dotare il punto vendita di tutti gli accorgimenti volti a renderlo più efficiente e sostenibile sotto il profilo ambientale: impianto di illuminazione a led; centrali frigo a ciclo transcritico; banchi dei surgelati e dei salumi e latticini chiusi da ante o porte per limitare la dispersione del freddo.

Assieme al punto vendita, Coop Liguria ha preso in carico l’intero personale della 1° maggio (otto persone più un macellaio che gestiva autonomamente il banco carni) e ha assunto due lavoratori stagionali e un’addetta al Punto Soci. Tutti sono stati coinvolti in corsi di formazione specifici.

Questa operazione, quindi, ha permesso di tutelare l’occupazione e di preservare un pezzo importante di storia del movimento cooperativo. Lo spaccio di San Terenzo, infatti, ha alle spalle ben 120 anni di attività, essendo nato nel 1898, nell’ambito della cooperativa di consumo costituita dal ‘Club educativo’. Tale cooperativa prese il nome di 1° maggio nel 1945 e, tra gli anni ‘50 e ‘60, incamerò anche le cooperative di consumo delle località limitrofe: Serra, Pugliola, Pozzuolo, Lerici.

La Società di Mutuo Soccorso di Pugliola, che poi diede origine alla cooperativa di consumo locale, ebbe fra i suoi membri un personaggio molto illustre: infatti offrì il ruolo di Presidente onorario nientemeno che a Giuseppe Garibaldi, il quale lo accettò.

Alle celebrazioni per i 50 anni del punto vendita della 1° maggio, invece, intervenne il futuro Presidente della Repubblica  Sandro Pertini.

Condividi
Tags:

Commenti