11 Dic 2017

Progetti e fondi per le politiche dell’immigrazione. Formazione per le coop liguri

I servizi per i migranti al centro di una giornata di studio in Legacoop Liguria. Per mettere a punto capacità progettuali e ricerca di fondi in materia di politiche dell’immigrazione

Un settore, quello dei migranti, che oggi sta vivendo un passaggio importante e delicato dalla fase di emergenza a quella di struttura e progettazione, e che prevede un forte coinvolgimento delle cooperative sociali nella gestione dei servizi di accoglienza e nei progetti di integrazione.
Un passaggio che richiede maggiore qualificazione del personale e un forte impegno nella formazione di tutti i soggetti coinvolti – dai dirigenti delle cooperative ai responsabili di settore – che dovranno acquisire nuove competenze su scenari in continua evoluzione e sviluppare nuovi progetti anche nell’ottica dei finanziamenti oggi disponibili.
Il settore di intervento, relativamente nuovo e ancora in fase di costruzione e definizione, ha un forte potenziale di crescita culturale e professionale nella realizzazione di nuovi servizi (meno presente oggi in altri settori del welfare).
In quest’ottica, la formazione è indispensabile per un processo professionalizzato di qualità.
Inoltre, la formazione può rappresentare uno spazio di discussione progettuale, non solo in termini didattici ma anche per cogliere opportunità di bandi e avvisi nazionali ed europei.

La giornata di studio, coordinata dagli interventi dei docenti di S&ED srl impresa sociale, ha visto la partecipazione di tutte le cooperative di Legacoop operanti nell’erogazione di servizi ai migranti e ha evidenziato una grande vivacità di idee a necessità di confronto, condivisione e innovazione.

All’incontro hanno partecipato
ARCIMEDIA COOP SOCIALE ONLUS
CO.SER.CO. SOC.COOP.SOC
IL BISCIONE SOC. COOP. SOCIALE
COOPERARCI
COOPSSE
COOP SOC SABA
LA COMUNITA’ SOC.COOP.
IL CESTO COOP. SOCIALE
IL FAGGIO SOC.COOP. SOCIALE
GOCCIA SOC.COOP. SOCIALE
MONDO APERTO
MARIS

Condividi
Tags:

Commenti