13 Giu 2019

Con la Coop Archeologia seguendo De Andre dal mare a via del Campo

Da una giornata dedicata all’orienteering archeologico a una passeggiata per le antiche strade di Genova fino a un itinerario sui luoghi cantati e vissuti dai massimi interpreti della “scuola genovese” della canzone d’autore e della poesia in cui ritroviamo Fabrizio de André, Luigi Tenco, Bruno Lauzi, Umberto Bindi, Gino Paoli e Ivano Fossati: sono questi gli appuntamenti in programma per il mese di giugno firmati Enjoy Genovail cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici della Liguria in compagnia di esperti e archeologi, a cura di Cooperativa Archeologia (www.enjoygenova.it).

 A inaugurare il programma del mese domenica 16 giugno, in occasione delle Giornate dell’archeologia 2019, ci sarà una giornata dedicata all’orienteering archeologico, per dare la possibilità ai gruppi e alle famiglie di conoscere la storia della propria città giocando. Quasi come in una vera caccia al tesoro, il percorso inizierà dall’Area Archeologica Giardini Luzzati, scoprendo quanto la Genova romana abbia influenzato la città medievale. Si formeranno delle squadre e, mappe di orienteering alla mano, si partirà alla ricerca delle torri cittadine, attraverso il dedalo dei vicoli del centro storico. Archeologici professionisti si affiancheranno ai partecipanti durante tutto il percorso e aiuteranno a svelare le curiosità di queste strutture attraverso l’archeologia degli elevati e la storia delle famiglie a cui appartenevano, il tutto secondo le regole dell’orienteering.

 

Sabato 22 è in programma “Per le antiche strade: da Porta Reale a Porta Santa Caterina” una passeggiata in compagnia di Ferdinando Bonora lungo uno dei principali percorsi di penetrazione del porto verso l’entroterra, partendo da dove per secoli fu l’approdo dei viaggiatori in arrivo a Genova dal mare.

A chiudere le proposte del meseun’assoluta novità: domenica 30 alle 16 EnjoyGenova propone “Note Genovesi tra i caruggi: sulle strade dei cantautori della Città Vecchia”.  Un itinerario dedicato ad alcuni dei luoghi cantati e vissuti dai massimi interpreti della “scuola genovese” della canzone d’autore e della poesia. Dalla via al mare di Fabrizio De André affacciata sul Porto Antico, a Via della Maddalena e Via del Campo, da Via Pré a Via Antonio Gramsci, vita e ispirazione per Fabrizio De André ma non solo: Luigi Tenco, Bruno Lauzi, Umberto Bindi, Gino Paoli, Ivano Fossati e anche la gioventù di Michele Maisano e l’infanzia di Angelo Branduardi… Una passeggiata, accompagnata inoltre dai versi dei poeti genovesi Eugenio Montale e Giorgio Caproni, tra ironia ed emozione in una delle aree già di per sé ricca di storia. Non soltanto vicoli, ma anche piazze, colline e mare, ed ognuno di questi aspetti è un ricordo musicale o poetico.

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 335 1278679 e a enjoygenova@archeologia.it, attivazione della visita al raggiungimento di un numero minimo di persone. Per ulteriori informazioni www.enjoygenova.it. A tutti i partecipanti sarà distribuita la fidelity card per collezionare i timbri e ottenere una visita gratuita.

 

Condividi
Tags:

Commenti