29 Mag 2016

Approvato il Bilancio 2015 di Coseva. Fatturato vicino ai 12 milioni

I soci della Cooperativa Coseva a Camporosso hanno approvato un bilancio caratterizzato dal segno più. Il fatturato aumenta infatti di quasi un milione sfiorando i 12 milioni di euro, l’utile è di 672.000 euro migliorando ancora il risultato del 2014 quando fu di 508.000 euro.
” Sono numeri che ci confortano perché danno la conferma di una cooperativa che riesce a creare redditività in ogni settore – commenta il presidente di Coseva, Giovanni Novello -. Numeri che hanno ripercussioni importanti per il futuro dei soci visto che questo andamento positivo ci permette di consolidare il patrimonio della cooperativa ormai oltre i tre milioni e duecento mila euro, nonché di dare un ristorno di fine anno ai soci lavoratori ancora più alto di quello del 2014″.
Un’impresa che riesce ad aprire sempre nuovi mercati. Nel 2015 c’è stata una forte accelerazione dei servizi nel settore del vetro piano ( quelli utilizzati in frigoriferi e forni) rispetto allo sviluppo degli anni precedenti del vetro cavo ( bottiglie). Ma Coseva si sta dimostrando sempre più competitiva nella gestione dei magazzini, come confermano anche i primi contratti del 2016 con nuovi importanti servizi per la Fratelli Carli e in Lombardia, nonché inserendosi nell’attività di gestione di cliniche private.
” Nell’area del nord ovest e nel Lazio le nostre competenze nei settori della logistica, pulizia, data entry, facility management sono ormai riconosciute – sottolinea il presidente di Coseva -. Nel 2015 il fatturato si è assestato per un 62% nel settore della logistica e un 38 % nel settore dei multiservizi. Questo significa un’attività diversificata dove possiamo tenere sotto controllo la redditività della cooperativa nei diversi settori. I primi dati del 2016 ci confermano che quest’anno cresceremo ancora”.
Una situazione che ha forti ricadute positive anche per i lavoratori, soci e dipendenti. Caratterizzati da un’età media di appena 45 anni. Da una parte possiamo garantire stabilità occupazione ed eventuali nuove assunzioni – conclude il presidente di Coseva, Giovanni Novello -. Nel 2015 siamo passati a da 373 a 388 lavoratori con una media annuale che si assesta a 379 unità. Dall’altra i soci sentono sempre di più la cooperativa come la loro impresa e ci investono. Con il lavoro di tutti i giorni, ma anche affidando i loro risparmi. Il Prestito Sociale ha raggiunto infatti quota 285.000 euro, un livello che rientra nei parametri di assoluto controllo rispetto al patrimonio della cooperativa, e che rappresenta la miglior chiave di lettura del clima di fiducia che abbiamo creato al nostro interno”.

Condividi
Tags:

Commenti