Week end con le cooperative. Tra Moneglia e Castelnuovo Magra

Di   /  26 settembre 2014   

moneglia

Il CEA del Parco di Montemarcello-Magra, gestito dalla Cooperativa Hydra, organizza per domenica 28  settembre, un’escursione gratuita guidata “Percorso ad anello sulle colline di Castelnuovo Magra”, inserita nel programma “Riscopriamo il  territorio della Liguria”, realizzato grazie ai finanziamenti della Regione Liguria nell’ambito del progetto “Costruiamo insieme una Liguria verde, sicura e per tutti” 2013-2014.

L’escursione è stata ideata dai ragazzi delle classi 3°B e 3°F della Scuola Secondaria di primo grado “Poggi Carducci” di Sarzana, anno scolastico 2013-2014, durante un percorso di Educazione Ambientale, nel quale hanno approfondito l’importanza della biodiversità e monitorato le realtà produttive, collegate alla tradizione e al territorio.

Percorso ad anello che parte dal paese di Castelnuovo Magra, passando lungo il torrente Bettigna, corso d’acqua ricco di mulini e di frantoi allineati lungo un percorso suggestivo, con scorci naturalistici davvero sorprendenti per riscoprire la natura e le antiche tradizioni del territorio. Visita all’azienda agricola Ca’ de Bruson a Castelnuovo Magra

PERCORSO: Castelnuovo Magra- Torrente Bettigna – Marciano – Molino Soprano – Castelnuovo Magra.

RITROVO: dietro al Castello di Castelnuovo Magra, località Lavatoi (via Cimitero) ore 9.30

DURATA: Mezza giornata

Guida Naturalistica. L’escursione guidata non presenta particolari difficoltà. Si raccomanda un abbigliamento comodo, scarpe sportive. In caso di pioggia l’escursione non verrà effettuata.

Per informazioni è possibile chiamare la Coop Hydra ai  numeri 0187 626172 oppure  327 1273871

***

Ultimo appuntamento delle escursioni del LabTer Tigullio organizzate nell’ambito del progetto regionale di valorizzazione del territorio “CostruiAMO una Liguria verde, sicura e per tutti” è previsto per domenica 28 settembre, con l’escursione da Casarza Ligure a Moneglia. L’itinerario è riguarda un percorso apparentemente lungo ma in realtà della durata di poco più di 3 ore di camminata effettiva, e ricco di spunti sia storici sia naturalistici, con panorami sulla Val Petronio e sul litorale di Moneglia: il sentiero parte da Casarza Ligure e tocca la località San Lazzaro, dove si doveva trovare nell’XI secolo l’Ospedale di Adra, un lebbrosario con annessa cappella. Sale poi sul fianco della collina lungo l’antica Muntà di Povei”, vale a dire “salita dei poveri”, una mulattiera, ancora in parte acciottolata, che collega, fin dalle epoche più antiche, la piana di Casarza Ligure con la via di crinale che porta verso il Bracco. Sembra infatti che il nome della via sia legato al gran numero di viandanti e pellegrini che percorrevano questa “muntà” per raggiungere da qui le varie direttrici verso il Monte San Nicolao e dunque verso la Val di Vara e la Lunigiana o la Toscana, oppure , dalla parte opposta, verso Chiavari e Genova. Dalla cresta del monte si prosegue percorrendo un sentiero molto panoramico che abbraccia mare e monti, con tutta la Val Petronio sullo sfondo, e si continua in saliscendi verso la località Montelugo, ricordata nelle fonti scritte già a partire dall’Alto Medioevo. Si arriva a Moneglia costeggiando le mura del castello di Monleone, che facevano parte del sistema di fortificazioni voluto dal Comune di Genova già nel XII secolo.

Lungo il sentiero si possono incontrare inoltre tipi di vegetazione diversi, dagli olivi alla macchia mediterranea, dalle latifoglie ai pini, fino addirittura a esemplari di querce da sughero.

Si tratterà di una passeggiata in compagnia di una guida naturalistica della Provincia di Genova alla scoperta della ricchezza di uno dei Siti di Importanza Comunitaria della Val Petronio.

Il sentiero non presenta particolari difficoltà ma, per il dislivello è adatto ad escursionisti allenati; durata: circa 3 ore di cammino effettivo, arrivo a Moneglia in tarda mattinata.

La partenza dell’itinerario è servita dagli autobus di ATP (linee per Casarza Ligure e linee da Riva Trigoso; www.atp-spa.it); da Moneglia, punto di arrivo dell’escursione, si può rientrare in autobus di linea oppure in treno.

Si consiglia di portare uno spuntino per la merenda, un’abbondante scorta d’acqua e di indossare scarpe scarponcini da trekking o comunque adatte a camminare sui sentieri nonché un cappellino per il sole.

L’escursione è a partecipazione gratuita.

Per ulteriori dettagli in merito alle escursioni e alle diverse attività consultare la pagina Facebook “Labter Tigullio” e il profilo twitter LabTerTigullio.

Per informazioni e prenotazioni: 0185 41023 – labter@comune.sestri-levante.ge.it

 

  • Barni " Il miglior complimento? Coopculture è un network nazionale "
  • Costa " Costa e coop: convinciamo insieme i Ministeri a fare gare premiando la produttività"

You might also like...

vigneto

Con Brigì questa domenica si cammina tra i vigneti

Read More →