Sportello e qualità. Quando le idee trovano il supporto delle cooperative

Di   /  27 gennaio 2014   

Savona1

Apertura di uno sportello informativo per la promozione di nuove imprese cooperative  giovanili; avvio di percorsi finalizzati alla certificazione della qualità dell’impresa cooperativa; supporto con servizi di scouting e di coaching per far emergere nuove idee di “business” da strutturare sotto forma di impresa in partenariato con la rete di cooperative senior.

Sono questi i nuovi progetti operativi sui quali decolla una nuova collaborazione tra Camera di Commercio di Savona, Legacoop Liguria e Confcooperative presentata oggi a Savona.

“C’è un calo dell’occupazione per la chiusura delle imprese ma noi con iniziative come questa vogliamo dare una risposta – spiega Mattia Rossi, coordinatore di Legacoop Liguria a Savona -. I valori del mondo della cooperazione sono una delle opportunità da cogliere per ridisegnare il sistema economico in questo periodo.

Non è un caso che in questo Sportello, il primo aperto in una Camera di Commercio, un ruolo fondamentale lo hanno anche i cooperatori “senior” che per esperienza o anche solo per le caratteristiche delle loro imprese, possono essere di grande aiuto per chi una cooperativa la vuole realizzare”.

Uno Sportello che sarà operativo da giovedì 30 gennaio e a seguire ogni giovedì dalle 15 alle 17.

“Ci rivolgiamo a chi non ha oppure ha perso il lavoro, ma anche a chi uscendo dal percorso scolastico vuole realizzare progetti e idee – prosegue Mattia Rossi -. Non è detto che  siano idee che debbano per forza trasformarsi in cooperative, ma certamente il mondo cooperativo può dare anche un sostegno finanziario per i progetti che ne hanno le caratteristiche”.

I dati sull’occupazione in provincia di Savona sono negativi. Ma questo non significa che sul territorio non ci sia fermento di nuove iniziative.

“Abbiamo coinvolto le società cooperative – ha spiegato il presidente della Camera di Commercio di Savona,  Luciano Pasquale,  – perché pur avendo radici antiche sembrano essere le più capaci di interpretare i valori del cambiamento, di rappresentare un modo nuovo di fare impresa e di mettersi in sintonia con i consumatori. E hanno dimostrato di reggere meglio di altri a questi sei anni di continua decrescita, segnati in provincia di Savona dalla perdita del 3,2% delle imprese ma che hanno visto il movimento cooperativo in controtendenza, almeno sino allo scorso anno”.

Al centro del progetto anche il tema della qualità. Con un coinvolgimento anche delle istituzioni locali.

“Alcune delle più importanti aziende nel territorio savonese sono cooperative – ha ricordato Riccardo Viaggi, presidente di Confcooperative Savona -. E’ un dato sul quale occorre riflettere e porlo come base per reagire alla crisi creando comunque nuovi posti di lavoro”.

L’iniziativa di Camera di Commercio, Legacoop Liguria e Concooperative si colloca nell’ambito del progetto regionale Perseo che ha come capofila il Comune di Savona.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →