Ritorna Culturability. Una nuova occasione per gli under 35 grazie a Fondazione Unipolis

Di   /  2 dicembre 2014   

IF

Prende il via “culturability – spazi d’innovazione sociale”, il nuovo bando di Fondazione Unipolis su scala nazionale. Fino al 28 febbraio 2015 sarà possibile presentare i progetti che verranno poi valutati. Ne saranno selezionati sei che riceveranno ciascuno 60 mila euro.  40 mila dei quali come contributo economico diretto e altri 20 mila attraverso percorsi  di formazione e di incubazione.  Si tratta, complessivamente, di 360 mila euro che Unipolis mette a disposizione con l’obiettivo di promuove e sostenere organizzazioni non profit e altri soggetti associativi – composti in prevalenza da under 35 – impegnati nella realizzazione di progetti e iniziative volte a riqualificare aree e luoghi degradati per farne occasioni di crescita culturale e socialema anche di lavoro per i giovani.

Grande spazio anche quest’anno alla forma cooperativa. Il bando è aperto anche alle organizzazioni senza scopi di lucro regolarmente iscritte presso i registri e gli albi competenti.

Questo l’elenco completo dei possibili partecipanti:

– cooperative sociali (Legge 381/1991)

– cooperative che operano nel settore culturale

– associazioni, comitati, fondazioni non profit

– organizzazioni di volontariato (Legge 266/1991)

– organizzazioni non governative (Legge 49/1987)

– associazioni e società sportive dilettantistiche senza fini di lucro (Legge 289/2002)2

– associazioni di promozione sociale ( Legge 383/2000)

– imprese sociali (Legge n. 118/05 e Decreto Legislativo n. 155/2006)

– altre ONLUS non ricomprese in questo elenco.

Possono accedere al bando anche team informali composti da giovani under 35 purché, in caso di selezione, ci sia un impegno a costituirsi successivamente in enti giuridicamente riconosciuti.

Il bando, disponibile su  www.culturability.org, è stato illustrato  a Bologna nel corso di un incontro pubblico al quale è intervenuto anche Dario Franceschini, ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Walter Dondi, direttore di Unipolis e Roberta Franceschinelli, responsabile del progetto “culturability”, hanno presentato il bando, mentre sui temi dell’innovazione culturale e sociale sono intervenuti: Massimo Alvisi – tutor del Progetto G124 di Renzo Piano; Marta Pettinau – presidente di Greetings From Alghero (startup selezionata con “culturability – fare insieme in cooperativa”); Elide Tisi – vicesindaco del Comune di Torino. In chiusura, ha preso la parola Pierluigi Stefanini – presidente del Gruppo Unipol e della Fondazione Unipolis, che ha evidenziato l’impegno che da anni la Fondazione e l’intero Gruppo Unipol pongono nel sostegno alla cultura e al suo ruolo sociale, soprattutto per dare prospettive e futuro alle nuove generazioni.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →