Racconti dai Territori Palestinesi. Un evento del GVC promosso da Legacoop e Coop Liguria

Di   /  16 dicembre 2014   

acqua1
GVC ( Gruppo di Volontariato Civile) , in collaborazione con l’Università di Genova, organizza il seminario “DAILY LIFE IN AREA C – Racconti dai Territori Palestinesi” che si terrà Giovedì 18 dicembre alle ore 15.00 presso l’Aula magna del Dipartimento di Scienze della Formazione (DISFOR), Università di Genova, Corso Podestà 2, Genova.

L’evento include interventi e testimonianze da parte di esperti e rappresentanti di realtà del territorio ligure, e la proiezione del documentario Resonance, realizzato da GVC e finanziato da Echo, la Direzione Generale per gli aiuti umanitari della Commissione Europea. Il filmato racconta la quotidianità all’interno dei territori Palestinesi occupati attraverso gli occhi e la voce di chi vive l’occupazione ogni giorno.

Daily Life in Area C, oltre ad essere una campagna di advocacy, rappresenta la testimonianza tangibile di un percorso compiuto insieme agli abitanti di sei villaggi della Cisgiordania e la possibilità di mostrare al mondo la loro personale esperienza quotidiana.

Dopo le iniziative in Palestina e gli appuntamenti di Bari, Bologna, Reggio Emilia, Lucca e Milano, Daily Life in Area C, con le attività ad essa collegate, arriva anche a Genova, in collaborazione con Regione Liguria Assessorato Politiche Sociali, Januaforum, COOP Liguria, Legacoop Liguria, Dipartimento di Scienze della Salute, Dipartimento di Scienze della Formazione, Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale, Dipartimento di Scienze della Terra dell’Ambiente della Vita.

 Interverranno al seminario del 18 Dicembre( vedi programma allegato)

  • Guido Amoretti Direttore del Dipartimento di Scienze della Formazione
  • Marcello Carli Regione Liguria – Assessorato Politiche Sociali
  • Giorgio Pagano Presidente Januaforum e portavoce della Rete Ligure per la Cooperazione e l’Internazionalizzazione
  • Tiziana Cattani Responsabile Attività Istituzionali COOP Liguria
  • Marina Rui Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale
  • Andrea Balduzzi Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e della Vita
  • Stefano Gambini Referente della campagna di sensibilizzazione di GVC

Coordina Emilio Di Maria, Dipartimento di Scienze della Salute, Università di Genova.

GVC – Gruppo di Volontariato Civile è un’organizzazione non governativa laica e indipendente, nata a Bologna nel 1971 e attiva sul territorio ligure.

Sin dalla fondazione è impegnata per migliorare le condizioni di vita delle popolazioni in alcuni paesi dell’Africa, America Latina, Asia in cui è presente. Opera attraverso progetti di cooperazione allo sviluppo e azioni di pace e solidarietà. Grazie al patrimonio di esperienze è in grado di gestire strategie d’intervento e azioni integrate capaci di rispondere ai bisogni di un territorio, dalla salute all’educazione, dalla nutrizione allo sviluppo socio-economico e rurale e alle ricostruzioni post emergenze.

GVC ha iniziato a lavorare in Palestina nel 1992 con interventi nel settore socio-sanitario in stretta collaborazione con le organizzazioni comunitarie di base. Nel 1997, con uno dei primi finanziamenti di ECHO, ha realizzato la costruzione del centro trasfusionale della Striscia di Gaza, tuttora operativo, nell’ambito del programma di lavoro con la Banca Centrale del Sangue di Gaza.

In Italia ha recentemente attivato una campagna di solidarietà “ SOS GAZA” a favore della popolazione Palestinese con l’adesione concreta di diverse realtà del territorio ligure (tra queste Januaforum, Lega Coop, Coop Liguria, soci gvc)

Il documentario Resonance è finanziato da ECHO, la Direzione Generale per gli aiuti umanitari della Commissione Europea e realizzato da GVC.

Per maggiori informazioni visita la pagina della campagna Daily Life in Area C www.gvc-italia.org

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →