Quando i bambini scoprono i moroni e il lavoro dei pescatori

Di   /  21 maggio 2014   

Moroni ok

I  bambini della seconda elementare di Largo Ghiglia sono stati  “ospiti” dei pescatori per una visita nel porto di Oneglia.

E’ stata l’occasione per  Lega Pesca Liguria per far conoscere ai bambini quanto il lavoro del pescatore  sia una vocazione che cresce dentro ciascun uomo che ama il mare e la natura.

L’odore del salino, del pesce appena pescato e i visi abbrustoliti dei pescatori  sono stati i compagni di viaggio dei ventitré bambini.

Lara Servetti di Legacoop Lega Pesca Liguria li ha accompagnati nel loro  viaggio partendo da Calata Cuneo per passeggiare fino all’Infopoint dove si è  parlato di stagionalità dei pesci e attrezzi da pesca prevalentemente utilizzati.

I ragazzini si sono poi “imbarcati” sull’unità ILDE II dove il Comandante  Auditore ha mostrato loro la cabina di pilotaggio, il pilota automatico,  l’ecoscandaglio e tutta la strumentazione elettronica.

Dalle “cale” c’era poi Peppe Scola che ha mostrato come si cuce una rete da pesca.

Si è poi conclusa la visita al centro d’asta Durante dove ai bambini sono stati  mostrati i pesci messi in vendita.

“Il bambini che si sono presentati oggi al porto peschereccio erano molto preparati: conoscevano tutte le specie ittiche “ritrovate” e hanno dato dimostrazione di apprezzare il loro territorio” – afferma Lara Servetti

Presidente del Consorzio Porto Peschereccio di Oneglia – La loro attenzione è stata totalmente  catturata dalle ricciole di fondale (moroni) pescati dall’unità Zara”.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

book

Editoria, turismo, giochi da tavola e boschi vivi: le coop protagoniste al Book Pride

Read More →