Quando è l’asino a fare la differenza

Di   /  27 marzo 2014   

IF

Il ritorno alle tradizioni aiuta anche la raccolta differenziata.

Così al Comune di Montalto ( valle Argentina, provincia di Imperia) hanno pensato che per districarsi tra le strette viuzze del paese non fosse necessaria l’attrezzatura moderna. Ma la soluzione ideata fosse l‘utilizzo di un asino.

“ Con la nostra cooperativa abbiamo così attivato il servizio  da  questo mese – spiega Massimo Bolla, presidente della Cooperativa Delta Mizar -. Il Comune ha acquistato Limone, questo il nome dell’asinello, in un allevamento perché fosse adatto a questo tipo di lavoro.

Quindi la nostra cooperativa ha scelto la persona giusta che potesse affiancare l’animale in questa azione di raccolta ma anche di sensibilizzazione della popolazione”.

I risultati non si sono fatti attendere.

“ Dal 20% di un tempo – conferma Martin Beickes  che opera per la cooperativa – siamo passati direttamente all’80%. L’accoglienza è stata molto positiva e il nostro obiettivo è che questa percentuale venga mantenuta anche nel periodo estivo con l’arrivo dei turisti”.

Intanto Limone,  dopo una giornata di fatica,  ha la possibilità di trascorrere una parte del “tempo libero” con Gina, l’asinella scelta per fargli compagnia.

A fare la differenza questa volta sono gli asini.

( vedi in allegato il video)

  • Barni " Il miglior complimento? Coopculture è un network nazionale "
  • Costa " Costa e coop: convinciamo insieme i Ministeri a fare gare premiando la produttività"

You might also like...

Infolega

Sono un giovane cooperatore. E mi aggiorno consultando INFOLEGA

Read More →