Procter & Gamble e Coop Liguria con l’Associazione San Marcellino per i senza dimora

Di   /  5 dicembre 2014   

IF

Un’iniziativa solidale, promossa congiuntamente da Coop Liguria e Procter & Gamble tra luglio e settembre di quest’anno, ha permesso di raccogliere 6.800 euro destinati all’Associazione San Marcellino Onlus di Genova, impegnata da molti anni nel sostegno alle persone senza fissa dimora.

La meccanica della promozione era molto semplice: acquistando 20 euro di prodotti di marchi riconducibili a Procter & Gamble (Dash, Oral B, AZ, Pantene, Gillette, Duracell, solo per citarne alcuni) e inviando gli scontrini, i Soci e i consumatori di Coop Liguria ottenevano in cambio un carnet di buoni sconto da 20 euro e assicuravano all’Associazione San Marcellino una donazione di pari valore.

La consegna dell’importo raccolto, alla presenza del Presidente di San Marcellino, Padre Nicola Gay, del vice Presidente di Coop Liguria, Mauro Bruzzone e di Francesca Bellucci, responsabile Shopper Marketing di Procter & Gamble, si è svolta questa mattina nella sede del Centro Diurno gestito dall’Associazione, in vico San Marcellino 1.

I fondi raccolti, infatti, serviranno soprattutto per finanziare il Centro Diurno, che costituisce un presidio importantissimo per offrire accoglienza alle persone senza fissa dimora, provvedendo innanzi tutto a soddisfare i loro bisogni primari (doccia, taglio capelli, lavanderia, distribuzione capi di abbigliamento, distribuzione bevande) per poi avviare con loro un percorso di conoscenza reciproca, che li porti ad aprirsi e a manifestare le loro difficoltà (mancanza di un alloggio, perdita del lavoro, eventuale presenza di patologie mediche) per costruire insieme un progetto personalizzato di sostegno e di reinserimento.

Tra il 2010 e il 2013, il Centro Diurno di San Marcellino ha assistito 1.784 persone, in media 484 ogni anno. Le persone assistite nei primi sei mesi del 2014 sono già 312.

“Negli ultimi anni  – spiega il Presidente di San Marcellino, Padre Nicola Gay – l’area del bisogno è costantemente cresciuta, tanto che, come Associazione, ci rendiamo conto di non essere più in grado di venire incontro a tutte le persone che bussano alla nostra porta. Accogliamo e accompagniamo le persone senza dimora fin dagli anni ’80, attualmente con circa 20 operatori e trecento volontari. Sulla base di una consolidata esperienza, abbiamo elaborato una metodologia  che vuole costruire percorsi per il miglioramento della qualità della vita delle persone accolte, attraverso un accompagnamento personalizzato, affinché ognuno, nella società, possa essere accolto e riconosciuto per le qualità che esprime.”

“Essere accanto alle famiglie italiane ogni giorno attraverso i nostri prodotti per provare a migliorare, anche di poco, la qualità della vita è l’obiettivo di P&G – dichiara Francesca Bellucci, responsabile Shopper Marketing di P&G. Attraverso questa iniziativa portata avanti insieme ai soci e ai clienti di Coop Liguria, abbiamo inteso rafforzare il nostro impegno fornendo un contributo concreto alla onlus San Marcellino che ci auguriamo possa essere di aiuto per molte persone sul territorio”.

“La solidarietà – spiega il vice Presidente Mauro Bruzzone – è parte integrante della missione sociale di Coop Liguria, che ogni anno si impegna sia per sostenere le iniziative solidali del territorio, sia per portare aiuto nei Paesi del Sud del mondo, attraverso partnership con organizzazioni non governative che assicurano la massima affidabilità, come CCS e GVC.

In Liguria, la Cooperativa è in prima linea soprattutto nella lotta alla povertà e all’esclusione sociale, attraverso il progetto “Buon Fine”, che permette di raccogliere donare alle associazioni del volontariato i prodotti non più vendibili, ma ancora idonei al consumo, che si generano nei punti vendita, per rifornire le mense che erogano pasti alle persone senza fissa dimora o integrare i pacchi spesa che i Servizi Sociali dei Comuni distribuiscono alle famiglie in difficoltà”.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →