Presentato il bilancio 2015 di Nordiconad. Utile oltre i 21 milioni

Di   /  23 giugno 2016   

con1

Il Gruppo Nordiconad ha fatturato 1,62 miliardi di euro, utile netto di esercizio pari a 21,7 milioni (+39,2 per cento su 2014) e patrimonio netto consolidato a 242 milioni (+5,4 per cento su 2014). Forte impegno per assicurare risparmio ai clienti. Per il triennio 2015-2017 la cooperativa ha messo in cantiere un piano di sviluppo da 46,8 milioni di euro per 17.500 mq di nuove aperture e oltre 400 nuovi posti di lavoro.
Gli investimenti finalizzati a migliorare il potere d’acquisto dei clienti hanno prodotto 26 iniziative – e 63 azioni promozionali dedicate ai possessori di Carta Insieme Conad – con vantaggi economici per i clienti pari a 122 milioni di euro.
Anche le politiche di prezzo dei 9 distributori di carburanti Conad sono state improntate ad una elevata competitività: nel 2015 hanno garantito agli automobilisti un risparmio di 7,6 milioni di euro con un erogato di 77,1 milioni di litri, il 23 per cento in più rispetto all’anno precedente. A tale cifra si aggiungono i 2,1 milioni di euro che i clienti hanno risparmiato facendo acquisti nelle 26 parafarmacie Conad e gli 800 mila euro nei reparti Ottico.

Nonostante le tendenze recessive dell’economia e la crescita della competitività tra le maggiori aziende della moderna distribuzione che hanno caratterizzato il 2015, Nordiconad continua a crescere nei territori in cui opera – Liguria (Genova, Imperia, Savona), Emilia Romagna (Bologna, Ferrara, Modena), Lombardia (Mantova), Piemonte e Valle d’Aosta – rafforzando la propria quota di mercato, salita al 7,8 per cento (fonte: GNLC II semestre 2015).

Nel 2015 il fatturato di Nordiconad nell’area Ligure e Basso Piemonte si è attestato a 349 milioni di euro, con un incremento dello 0,1%.
Fatturato realizzato con 66 punti di vendita: 4 Ipermercati Conad, 7 Conad Superstore, 11 Conad, 33 Conad City e 11 Margherita Conad, oltre a 8 parafarmacie, 2 negozi di ottico, 3 bar e 2 distributori di carburante nel territorio della Liguria e del Basso Piemonte.
I dati del bilancio, a fronte della situazione economica non particolarmente brillante, sono incoraggianti.
Gli addetti sono 1.593 impiegati nei punti di vendita associati e 55 nelle sedi di Albenga e Quiliano; oltre 200 persone nell’indotto del Centro di Distribuzione di Quiliano.
72 le nuove assunzioni.

I numeri del 2015 sono anche frutto delle varie attività intraprese sul territorio, in particolare due importanti nuove aperture nel mese di marzo: la prima a Toirano, un nuovo Supermercato Conad di 1100 mq. con annessa Parafarmacia con 37 dipendenti, nel complesso di un Centro Commerciale sorto a poche centinaia di metri dalla Provinciale e dal casello dell’Autofiori di Borghetto Santo Spirito; la seconda apertura ad Acqui Terme (AL) un Superstore Conad in un’area di 2800 mq. di cui 1640 mq di vendita, con annessa Parafarmacia che complessivamente ha dato lavoro a 43 nuovi assunti. Un punto vendita innovativo con tutti i reparti freschissimi con particolare attenzione ai prodotti del territorio.
Un altro importante investimento è stato effettuato nella città di Genova in un punto vendita storico del quartiere di Marassi che ha visto l’abbattimento di barriere architettoniche per facilitare l’accessibilità alla clientela; un supermercato di oltre 1000 mq. che ha incrementato di 3 risorse il personale dipendente, arricchendosi di nuovi contenuti con l’inserimento della Parafarmacia.
Rimanendo nell’ambito delle ristrutturazioni sono stati rivisitati due importanti realtà di Albenga e Ceriale, rispettivamente il Conad di via Piave Vadino e il Margherita di Ceriale.

Sono ben cinque le Parafarmacie Conad aperte nel territorio ligure nel 2015: Acqui Terme, Toirano, Genova Marassi, Albissola Marina e Imperia via Argine Destro che hanno dato impiego a 15 Dottori Farmacisti. Un settore in continua espansione grazie alla politica dei prezzi estremamente competitiva, che salvaguarda il potere d’acquisto dei consumatori con particolare attenzione ai medicinali da banco con oltre 4000 referenze. Per l’anno in corso sono previste due nuove aperture.

Nel 2016 si è proseguito l’ottimo lavoro svolto nel 2015 e già nel primo trimestre sono state effettuate importanti ristrutturazioni: il Superstore Conad di Cairo Montenotte con un’area di vendita di 2150 mq. e con l’inserimento della nuova Parafarmacia Conad di 90 mq. Il punto vendita ha aumentato di 7 unità il personale che complessivamente raggiunge 47 dipendenti. E’ stato ristrutturato completamente sia dal punto di vista strutturale che delle attrezzature, con una proposta d’eccellenza nei reparti del Freschissimo (pescheria, gastronomia, panetteria, macelleria e salumeria) e che risponde ai nuovi concetti di risparmio energetico con sistemi di raffreddamento a CO2 che sono l’ultima frontiera in fatto di impatto ambientale, uniti all’uso di energia elettrica verde.
Altra ristrutturazione strategica quella dello storico punto vendita nel centro di Loano in via Aurelia con una superficie di 337 mq. e 15 addetti. L’intervento di ristrutturazione ha portato tutto il supermercato sullo stesso piano con un’operazione di livellamento complessa e tecnologicamente avanzata. Si è così potuto dare maggiore enfasi ai reparti del Freschissimo e delle Tipicità del territorio.
Tutte le ristrutturazioni sono state effettuate secondo un percorso commerciale più efficace e coerente con lo standard e lo stile impresso da Nordiconad ai punti vendita più attuali.

L’importante lavoro del 2015 e del primo semestre 2016, continua con tre importanti ristrutturazioni, che vedono coinvolte le città di Imperia, Finale Ligure e Sanremo.
Nel mese di luglio una nuova importante apertura nel Levante Genovese, a Chiavari: un supermercato di 850 mq. che darà lavoro a 34 persone, con ben 110 posti auto a disposizione per i clienti.

In un momento di congiuntura economica così difficile e complessa Nordiconad ha deciso di investire in un settore in costante evoluzione: un nuovo format dedicato a quelli che sono considerati a tutti gli effetti importanti membri della famiglia, gli amici Animali. PETStore Conad è l’insegna di una nuova catena specializzata che lavora con un assortimento dedicato e un proprio piano promozionale e lavora con le logiche tipiche specializzate partendo da un assortimento più ampio e profondo laddove il cliente è più esigente ed attento ad assecondare i bisogni del proprio animale.
La prima apertura in Liguria è stata effettuata il 2 giugno presso l’Ipermercato di Arma di Taggia (IM) e già ad inizio luglio ne è prevista una seconda presso il Centro Commerciale di Toirano nel quale sarà

possibile integrare servizi esclusivi, sinergici al settore quali per esempio la toelettatura, il veterinario e sviluppare attività complementare con esercizi limitrofi come per esempio la Parafarmacia Conad che vende già i farmaci veterinari consentiti dalla Legge. Nell’anno in corso sono in programma, viste le grandi aspettative, altre cinque nuove aperture.

Non è venuto meno l’impegno dei nostri soci imprenditori e della cooperativa per produrre attenzione al territorio e salvaguardia del potere d’acquisto delle famiglie. Abbiamo ampliato i possibili ambiti di risparmio. Uno di questi è rappresentato dall’operazione “Bassi e Fissi”, 350 prodotti che coprono tutte le famiglie merceologiche e consentono di offrire prezzi concorrenziali e ottima qualità. Un impegno concreto e coerente a salvaguardia del potere d’acquisto, per garantire convenienza tutti i giorni.
Tutto questo senza mai abbandonare l’attenzione alle eccellenze del territorio regionale con il marchio “Sapori e Dintorni” e sempre di più sviluppando nei nostri punti vendita le tipicità del prodotto Ligure rafforzando il legame con le aziende locali.

A garanzia del passaggio generazionale, e dunque della propria continuità nel tempo, la cooperativa sta promuovendo percorsi di crescita e formazione di nuovi soci imprenditori – in particolare con il progetto “Mentori” – che possano garantire un adeguato futuro alle società degli associati.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →