Presentato bilancio Coop Liguria: a Soci e consumatori 85 milioni di euro di sconti

Di   /  21 giugno 2013   

Coop Ventimiglia

Si è svolta l’Assemblea generale dei Soci di Coop Liguria, chiamata a discutere e approvare il Bilancio 2012 della Cooperativa, illustrato dal Presidente Francesco Berardini.

All’evento hanno partecipato oltre 500 Soci delegati, eletti nel corso di 44 assemblee separate, che si sono svolte in tutta la regione nel mese di maggio.

Dopo la presentazione dei risultati di Coop Liguria nel 2012, l’Assemblea ha ospitatola tavola rotonda “La nuova programmazione regionale del commercio tra liberalizzazioni, gestione del territorio e tutela ambientale”.

I risultati della gestione commerciale

Nel 2012, nonostante l’ulteriore aggravarsi della recessione e la contrazione del reddito delle famiglie, che ha portato a un nuovo calo dei consumi, Coop Liguria ha fortemente intensificato la politica di convenienza intrapresa negli anni precedenti, rafforzando le promozioni e gli sconti a favore dei Soci e dei consumatori.

I ricavi dalle vendite, pari a 756,671 milioni di euro, sono aumentati dell’1,76% per effetto dell’apertura del nuovo ipermercato della Spezia.

La quota di prevalenza, che individua la connotazione di Cooperativa a mutualità prevalente ed è costituita dalla percentuale degli acquisti effettuati dai Soci di Coop Liguria, nel 2012, sul totale delle vendite realizzate nello stesso anno, è stata di 64,53%, leggermente inferiore rispetto al valore dell’anno precedente (65,19%).

 

Per tutelare il potere d’acquisto dei Soci e dei consumatori, la gestione commerciale è stata caratterizzata da una forte azione di contenimento dei prezzi, che si è attuata in due modi: da un lato è stata ulteriormente rafforzata la convenienza quotidiana, attraverso la politica commerciale nazionale di ‘convenienza selettiva’, che garantisce prezzi bassi tutto l’anno sulle categorie di prodotti più richieste dai consumatori. Dall’altro, intensificando le campagne promozionali, che hanno riguardato soprattutto il prodotto a marchio Coop e i prodotti a elevato contenuto valoriale: tipicità locali, prodotti di elevata qualità, ecologici o solidali.

 

Grazie a queste azioni, i Soci e i consumatori di Coop Liguria hanno ottenuto complessivamente oltre 64 milioni di euro di sconti, un dato cresciuto del 23% rispetto al 2011. I Soci, inoltre, hanno usufruito di ulteriori 21 milioni di euro di vantaggi esclusivi (+61% sul 2011), tra promozioni riservate, ed erogazione di punti-spesa immediatamente convertibili in sconti. Nel complesso, quindi, Coop Liguria ha garantito oltre 85 milioni di euro di vantaggi, un dato cresciuto del 30,78% sull’anno precedente.

 

Per quanto riguarda il contributo di Coop Liguria al contenimento dell’inflazione, alla fine del 2012, rispetto alla fine del 2011, l’aumento dei prezzi dei beni alimentari in Coop Liguria è stato del +0,85% contro il +2,61% deIl’Istat nazionale e il +2,89% di Istat Genova.

 

Anche nel 2012, grazie al corner ‘Mangiami subito’, sono stati proposti a prezzo fortemente scontato (dal 33 al 66%)  746 mila prodotti freschi vicini alla data di scadenza, con un recupero di valore di circa 1 milione 219 mila euro.

 

I corner ‘Coop Salute’ presenti nella rete ligure sono saliti a nove e hanno venduto farmaci e parafarmaci per oltre 9,5 milioni di euro, con un risparmio stimato, per i Soci e i consumatori, di almeno 554 mila euro.

Nel corso del 2012, in Coop Liguria, sono state pagate 44.993 utenze Enel, Eni o Telecom, direttamente alle casse e con commissioni molto contenute: 0,50 euro a bolletta per i Soci, 1 euro per i non Soci.

 

Il prodotto Coop

Con una costante progressione negli ultimi anni, il prodotto Coop ha raggiunto a fine 2012 la quota del 24,3% delle vendite di Coop in ambito nazionale e di circa il 23,45% in Liguria. Attualmente rappresenta il 22% dei prodotti a marchio privato venduti dalla grande distribuzione in Italia. L’assortimento è ulteriormente cresciuto: oggi conta 3.790 articoli, compresi 1.138 prodotti freschissimi (carne, pesce, ortofrutta) e 974 non alimentari.

Tra le linee tematiche del prodotto a marchio Coop, quelle che continuano a far registrare gli incrementi più significativi sono Fior Fiore, cioè il meglio della cultura gastronomica italiana e non solo, con vendite a valore che hanno superato i 200 milioni di euro (+16,87% sul 2011) e Vivi Verde, la linea composta dai prodotti biologici, ecologici e rispettosi dell’ambiente, le cui vendite sono cresciute del 10,34% rispetto al 2011.

La rete di vendita

Nel 2012, la rete di vendita di Coop Liguria è cresciuta, grazie all’apertura dell’Ipercoop ‘Le Terrazze’ della Spezia. Il punto vendita, di 7.500 metri quadrati, propone un assortimento di oltre 48 mila articoli tra alimentari e non alimentari ed è dotato di tutti i servizi che qualificano l’offerta Coop.

Il secondo intervento di rilievo attuato nel corso dell’anno sulla rete di vendita è consistito nella ristrutturazione del superstore genovese Antonio Negro, del tutto rinnovato sulla base di un’indagine svolta tra i Soci e i clienti per conoscere le loro abitudini di spesa e le loro aspettative.

Un ulteriore intervento ha riguardato l’Ipercoop Mondovicino, passato da 7.500 a5.500 metri quadrati, dove, a parità di assortimento, è stato razionalizzato ed agevolato il percorso di spesa e sono stati migliorati i costi di gestione.

Le risorse umane

Le persone complessivamente impiegate in Coop Liguria nel 2012 sono state 2.747, alle quali vanno aggiunti altri 64 lavoratori impiegati nelle sedi liguri del Consorzio Nord Ovest. Delle persone impiegate, circa il 73% è costituito da personale femminile. Grazie alle azioni messe in atto dalla Cooperativa e concordate con le Organizzazioni Sindacali, anche nel 2012 è stato possibile salvaguardare l’occupazione stabile riuscendo anche ad effettuare 66 trasformazioni di contratti da tempo determinato a tempo indeterminato e 27 passaggi da part time a full time.

Ai lavoratori di Coop Liguria sono stati corrisposti 2 milioni 244 mila euro di retribuzione cosiddetta ‘variabile’, cioè aggiuntiva rispetto ai trattamenti previsti dal Contratto Nazionale di Lavoro. Confermato l’imponente impegno nella formazione del personale: nel 2012, sono state erogate 51.959 ore di formazione, molte delle quali dedicate al tema della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il Prestito Sociale

Nel corso del 2012, grazie a 13.007 nuove adesioni, i Soci di Coop Liguria hanno raggiunto quota 529.457. Oggi essi sono oltre 535 mila.

Nonostante sia proseguita una politica di raccolta particolarmente aggressiva da parte del sistema bancario, che ha continuato a proporre alla clientela elevati tassi di remunerazione sui depositi vincolati, grazie alla solidità della Cooperativa e alla fiducia che le accordano i Soci la raccolta del Prestito Sociale ha tenuto, attestandosi su 641 milioni 452 mila euro.

Agli 86.777 Soci Prestatori della Cooperativa stati riconosciuti 9,7 milioni di euro di interessi sui depositi, al netto di 1,9 milioni di euro di imposte, applicate nella misura di Legge.

I nuovi libretti aperti nel 2012 sono stati 1.655.

Nel corso del 2012, ha dato ottimi risultati la vendita di prodotti finanziari e assicurativi, proposti dal personale addetto al ‘Punto Soci’, formato per conseguire la qualifica di Mediatore Assicurativo.

Attraverso Unipol Banca, e con il supporto della Cooperativa, sono stati erogati mutui per un totale di un milione 156 mila euro. Sempre in partnership con Unipol, inoltre, sono state stipulate 1.030 polizze assicurative, per un valore complessivo di oltre 19 milioni di euro, e 197 piani pensionistici, pari a un valore di 270 mila 750 euro

La partecipazione dei Soci

I Soci hanno preso parte attivamente alla vita democratica della Cooperativa, partecipando alle Assemblee di Bilancio, effettuate in modo capillare su tutto il territorio.
Nel 2012 sono state convocate 44 assemblee separate, alle quali hanno partecipato 3.674 Soci.

I Soci sono stati coinvolti anche in iniziative volte a migliorare la gestione commerciale della Cooperativa. Nella rete supermercati, ad esempio, essi hanno effettuato rilevazioni per valutare l’offerta dei reparti ortofrutta e pescheria. In cinque ipermercati, nell’ambito del ‘Modello Partecipativo’, sono stati realizzati incontri tra la Sezione Soci e il Team di direzione sui problemi del punto di vendita.

Le attività aggregative e per il tempo libero

Sono proseguiti con successo anche i programmi di attività per il tempo libero promossi da Coop Liguria, per offrire momenti di acculturazione, intrattenimento, riscoperta e valorizzazione del territorio.  Nel 2012 sono stati 813 gli iscritti al programma ‘Coop Incontri’, 653 quelli al programma ‘Camminiamo Insieme’ e 123 i partecipanti al programma ‘Passeggiamo Insieme’, versione  meno impegnativa di ‘Camminiamo insieme’.

Agli incontri pubblici e alle uscite guidate organizzati nell’ambito del programma ‘Corsi & Percorsi’ hanno preso parte oltre 8 mila persone.

L’impegno ambientale

Sul piano dell’impegno ambientale, anche nel 2012 sono proseguite la sostituzione di impianti di illuminazione tradizionali con nuovi sistemi a led, caratterizzati da un basso consumo energetico e da una lunga durata, e l’installazione di banchi frigoriferi chiusi da ante, per ridurre la dispersione di freddo ed energia. In corso d’anno è anche partita una verifica ambientale in un primo gruppo di punti di vendita, finalizzata a individuare le principali criticità tecniche e organizzative che influenzano negativamente i consumi di energia e di acqua e a impostare piani di miglioramento.

In corso d’anno sono stati attivati due nuovi distributori di detersivi ecologici sfusi a marchio Coop ViviVerde, negli ipermercati di Carasco e La Spezia, che hanno contribuito a far risparmiare, in tutta la rete Coop Liguria, circa 10 tonnellate di plastica.

Oltre a effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti, la Cooperativa, in accordo con le aziende locali, ha consentito ai propri clienti di conferire 7 tonnellate di pile esauste e 4 tonnellate di farmaci scaduti in appositi contenitori installati nei punti vendita. Presso gli ipermercati di Albenga e Savona, sono stati collocati contenitori per la raccolta dell’olio vegetale domestico esausto conferito dai clienti. Altri due contenitori, a maggio 2013, sono stati posizionati all’Ipercoop L’Aquilone e nel superstore di Sestri Ponente.

Tutti i centri commerciali Coop sono stati dotati di contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti ed è proseguita, con ottimi risultati, anche la raccolta a fini solidali dei tappi di plastica, da donare all’associazione Centro Mondialità Sviluppo Reciproco per la costruzione di pozzi in Tanzania.

In collaborazione con l’Acquario di Genova, la Cooperativa ha continuato a incentivare il consumo del pesce poco conosciuto e poco consumato, attraverso campagne di informazione e iniziative commerciali straordinarie, come le  ‘Settimane del pesce sostenibile’.

È proseguita anche la campagna di sensibilizzazione ‘Boschi e foreste’, per promuovere l’utilizzo di prodotti in carta e legno provenienti da foreste gestite in modo responsabile e quindi certificati FSC.

A metà 2012, è stata avviata la nuova campagna ‘Sull’acqua il massimo della trasparenza’, collocando in 500 punti vendita Coop di tutta Italia, in collaborazione con gli Acquedotti locali, manifesti per divulgare le caratteristiche chimico-fisiche dell’acqua pubblica. In Liguria, tali manifesti sono stati affissi in 27 punti vendita, nelle città e province di Genova e La Spezia. A inizio 2013, se ne sono aggiunti altri 4 a Savona e provincia.

L’educazione al consumo consapevole

Da trent’anni le cooperative di consumatori hanno avviato in ambito nazionale un costante confronto con il mondo della scuola per contribuire a formare consumatori consapevoli e cittadini attivi, dotati di senso critico e civico. Nell’anno scolastico 2012/2013, Coop Liguria ha proposto alle scuole 642 incontri gratuiti, per un totale di 17.313 presenze tra bambini e ragazzi, con il coinvolgimento di circa 1.500 insegnanti. A marzo, è stato lanciato il nuovo portale www.saperecoop.it, realizzato dalle tre cooperative del Nord Ovest (Coop Liguria, Coop Lombardia e Novacoop) per affiancare produzioni multimediali interattive e documentari di approfondimento alle tradizionali animazioni.

A ottobre, a Genova Sestri Ponente, è stato inaugurato lo spazio ludico ed educativo ‘Il Campetto delle 3 A – Alimentazione, Attività, Abitudini’, aperto ai bambini, alle famiglie, alle scuole, agli insegnanti, ai medici e alle associazioni del territorio, per promuovere l’adozione di stili di vita più sani e rispettosi dell’ambiente.

La solidarietà e la lotta alla povertà

L’impegno nel campo della solidarietà si è attuato attraverso una pluralità di azioni.

Attraverso il progetto ‘Buon Fine’, Coop Liguria è impegnata a contribuire concretamente alla lotta alla povertà, destinando alle associazioni del volontariato i prodotti non più vendibili, ma ancora idonei al consumo. Nel corso del 2012, sono state donate 62 tonnellate di merci, pari a un valore di oltre 219 mila euro. La raccolta è stata attivata anche nell’ipermercato ‘Le Terrazze’ della Spezia, nel superstore di Vado Ligure e nel supermercato di Genova Pegli. I punti vendita coinvolti dall’iniziativa sono così saliti a 24. I Soci attivi di Coop Liguria hanno preso parte all’organizzazione della diciassettesima ‘Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie’, che si è svolta a Genova il 17 marzo 2012, non solo con una folta rappresentanza nel corteo, che si è snodato per le vie cittadine, ma anche organizzando un pranzo e una cena a base di prodotti tipici locali e di prodotti delle Cooperative ‘Libera Terra’ per i parenti delle 500 vittime di mafia, giunti a Genova in occasione della cerimonia della lettura dei nomi.
I risultati 2012

Il risultato dell’esercizio dopo le imposte è stato di 20,259 milioni di euro, mentre l’incremento della riserva legale indivisibile, se l’Assemblea accoglierà la proposta di destinazione dell’utile a riserva indivisibile, sarà, dopo aver dedotto il 3% per Coopfond, di 19,652 milioni di euro.

Se l’Assemblea accoglierà la proposta di destinazione dell’utile del 2011 a riserva legale indivisibile, il patrimonio netto di Coop Liguria salirà a 598,168 milioni di euro, di cui la parte indivisibile (il 99%) sarà di 591,206 milioni di euro.

Il patrimonio netto del Gruppo, con l’incremento dell’utile consolidato di 20,478 milioni di euro, salirà a 635,361 milioni di euro.

Anche per il 2011 Coop Liguria rinnoverà il sostegno mutualistico allo sviluppo della cooperazione, con l’apporto di 607.784 euro a Coopfond, il fondo per la promozione di nuove iniziative cooperative.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

pres1

Decolla a Imperia il Presidio di Legalità. Così prosegue la lotta alla concorrenza sleale

Read More →