Occhio all’azienda. Sarà un’azienda cooperativa

Di   /  27 febbraio 2014   

IF

Sei progetti in cerca …… di una cooperativa.

E a Savona gli studenti della classe IV R informatici dell’Istituto Ferraris – Pancaldo hanno le idee molto chiare su come fare a realizzarla.

Il loro progetto si chiama “ Occhio all’azienda “ e si pone l’obiettivo di creare una cooperativa in grado di mettere sul mercato sistemi di vigilanza attraverso uso di telecamere collegate online. La novità ? I possibili clienti potrebbero essere agricoltori di terreni con raccolti di particolare pregio, piuttosto che allevatori.

Una soluzione innovativa che  è stata premiata in Liguria con altri cinque progetti nell’ambito del concorso Bellacoopia promosso da Legacoop Liguria in collaborazione con la Camera di Commercio di Savona e numerosi partners pubblici e privati come la Fondazione De Mari,  Coop Liguria e Gruppo Unipol Sai.

“ Ci siamo resi conto – hanno spiegato gli studenti nella presentazione oggi alla Camera di Commercio di Savona – dell’importanza del settore agricolo che però ha necessità di mettersi al passo con i tempi. La nostra soluzione può essere utile per le aziende ma anche per tanti piccoli coltivatori che possono in questo modo seguire i loro campi in piena sicurezza”.

 

Un’idea innovativa che guarda ad un mondo storico come quello dell’agricoltura. Con il modello della cooperativa al centro.

 

“Il lavoro nelle cooperative e nelle scuole ha la caratteristica comune di essere un processo paritetico – ha ricordato Mattia Rossi, coordinatore a Savona di Legacoop Liguria -. Noi vogliamo essere dei facilitatori dello sviluppo di nuove idee imprenditoriali, consci che c’è un forte fermento nel mondo giovanile.

Poche settimane fa con la Camera di Commercio di Savona abbiamo lanciato lo Sportello Cooperativo, ora con Bellacoopia creiamo l’occasione per i ragazzi di avvicinarsi al mondo del lavoro. Con l’aiuto di alcune nostre cooperative che operano con successo nel campo dell’agricoltura, faremo capire a questi studenti che la loro idea ha ottime possibilità di trovare un’applicazione”.

D’altra parte è il mercato stesso a chiedere nuove idee.

“ Alcuni filoni si stanno esaurendo – ha sottolineato il presidente della Camera di Commercio di Savona, Luciano Pasquale -. Le imprese devono innovare i prodotti e cercare nuovi mercati. Ecco perché come Camera di Commercio lavoriamo molto sul fronte del sostegno alla nascita di nuove imprese, sulle opportunità di fare rete, su specifiche spedizioni commerciali internazionali in grado di aprire nuovi sbocchi per i diversi business.

Fare impresa significa creare nuovi posti di lavoro. E un progetto come Bellacoopia crea una cultura d’impresa indispensabile già sui banchi di scuola”.

Un concorso che permette di guardare avanti, quando il ciclo scolastico sarà completato.

“ Noi lavoriamo costantemente con i ragazzi – ha ricordato Olivia Faccio di Coop Liguria -. Alle nostre iniziative partecipano oltre 15.000 giovani ogni anno. Bellacoopia ha il pregio di portare gli studenti ad immaginare se stessi nel futuro”.

Ora nei prossimi mesi il progetto dei ragazzi dell’Istituto Ferraris – Pancaldo prenderà forma. Occhio alla loro azienda. Sarà un’azienda cooperativa.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

book

Editoria, turismo, giochi da tavola e boschi vivi: le coop protagoniste al Book Pride

Read More →