Mercato del Pesce chiuso a Genova. Legacoop Pesca Liguria ” Gravissima perdita per il settore “

Di   /  17 giugno 2016   

fish1

I rappresentanti dell’Alleanza Cooperativa Ligure esprimono forte preoccupazione per la chiusura del Mercato Ittico di Genova. “Temiamo che la chiusura del Mercato di Piazza Cavour comporti una gravissima perdita per il mondo della produzione ittica ligure – dice Barbara Esposto di Legacoop Pesca Liguria – in un momento già difficile per tutte le imprese del comparto, che rischiano di non trovare più gli adeguati sbocchi commerciali, in una stagione caratterizzata dal brutto tempo che sta riducendo drasticamente le giornate di pesca”.
“Chiudere il mercato all’ingrosso nel pieno della stagione di pesca riteniamo possa avere gravi ripercussioni su tutto il settore e sull’indotto – prosegue Augusto Comes di Federcoopesca Liguria – in un momento dove le nostre imprese faticano per raggiungere la sostenibilità economica quotidiana”.
Anche i grossisti sono in apprensione, consapevoli delle difficoltà logistiche ed organizzative per poter continuare ad operare. “Sono stupito perché non capiamo la motivazione che induce l’amministrazione a chiudere il mercato così repentinamente. Lo spostamento a Cà de Pitta – dice Maurizio Verrini storico grossista – avrebbe dovuto avvenire come continuazione dell’attività che stiamo svolgendo. Apprendiamo dai giornali che la nuova sede mercatale potrà essere pronta solo tra un mese e nel frattempo dove continueremo a svolgere il nostro lavoro? Alcuni di noi hanno i propri magazzini atti alla vendita all’ingrosso altri, e sono la maggior parte, no! Come potranno organizzarsi per non rischiare di chiudere definitivamente la propria attività? Non possiamo negare che per una città a vocazione marinara come Genova sospendere le contrattazioni al mercato non potrà che avere ripercussioni negative e catastrofiche su tutta la filiera dai pescatori, ai grossisti, alle pescherie, alla ristorazione e anche alla GDO.”
Il pensiero corre subito alla situazione occupazionale che rischia di subire tagli drastici ed immediati in tutte le categorie considerando che parliamo almeno di 2.000 persone.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →