Insediato il comitato nazionale di ACI Turismo

Di   /  2 giugno 2013   

Sestri_levante

Si è insediato il Comitato Esecutivo Nazionale di ACI ( Alleanza Cooperative Italiane)Turismo.

Il presidente Lanfranco Massari ha svolto la relazione introduttiva ai lavori ricordando le esperienze unitarie già condotte fra le organizzazioni cooperative del turismo ben prima della nascita dell’Alleanza Cooperative Italiane, la rete delle relazioni già in essere e delle attività avviate.

ACI Turismo dovrà articolarsi nei territori, accrescere la propria visibilità esterna, essere in grado di interloquire con le istituzioni pubbliche e con il mondo dell’industria turistica.

Il copresidente Maurizio Davolio ha proposto di tener conto, nella identificazione della consistenza del comparto, anche delle cooperative che pur non essendo classificate come turistiche, svolgono almeno in parte anche attività turistiche o attività complementari e analoghe.

Il copresidente Carlo Scarzanella ha presentato le iniziative che ha messo in agenda ACI Cultura e ha sottolineato la necessità che il turismo sia adeguatamente considerato anche nelle sedi più generali, come l’assemblea dei delegati prevista il 26 giugno.

“Il cammino verso l’integrazione prosegue anche nell’ACI Turismo – spiega Roberto La Marca, responsabile del turismo di Legacoop Liguria -.  Basta pensare alla recente vittoria della gara al Parco Nazionale delle 5 Terre  per la gestione dei centri di accoglienza, la pulizia delle stazioni, la distribuzione e la vendita di “Carta Treno” e “Carta Parco” e la vendita dei biglietti ferroviari. Nonché  la distribuzione e la divulgazione del materiale informativo e promozionale, la manutenzione della rete sentieristica, e per quanto riguarda l’Area Marina Protetta il controllo e la gestione delle opere a mare e di segnalazione dell’Area Marina, con l’istruzione del Centro di Educazione Ambientale e delle visite guidate sul territori. Tutti obiettivi raggiunti grazie ad un’operazione di Alleanza tra Cooperative associate Legacoop Liguria ed altre Cooperative”

L’Esecutivo ha discusso della prossima edizione della BITAC, iniziando la valutazione delle tre proposte esistenti: Firenze, Bari e Bolzano, tutte presentano punti di forza e di debolezza e richiedono un supplemento di informazioni per poter assumere una decisione che possa conciliare l’obiettivo della partecipazione delle cooperative con il risparmio nei costi.

L’Esecutivo ha dato mandato alla Presidenza di approfondire anche il tema dei rapporti con Fitus, che presentano aspetti delicati di rappresentanza.

Discusso anche il tema del ruolo che le cooperative turistiche potrebbero giocare nell’EXPO 2015.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →