Il mare delle Alpi : nuovo accordo per ittiturismo e sviluppo della filiera della pesca

Di   /  18 settembre 2014   

gac1

Diversificare e innovare: le parole chiave per il futuro turistico della provincia di Imperia. Un binomio che ha trovato  una felice declinazione nell’unione tra pesca e turismo, motivo conduttore dell’incontro internazionale che si è tenuto  il 16 settembre alla  Camera di Commercio di Imperia, ente capofila  del GAC – Gruppo di Azione Costiera – organismo nato dal progetto di partnerariato pubblico e privato previsto dall’Unione Europea e sostenuto dalla Regione Liguria.

<La mission – spiega il presidente del Gac “Il Mare delle Alpi” , Enrico Lupi – punta a valorizzare la pesca e le aziende del settore, a rafforzare la filiera ittica locale, a promuovere il pescaturismo e a sviluppare programmi e sinergie a livello europeo nell’ambito di un accordo di collaborazione indirizzato allo sviluppo sostenibile delle zone di pesca>.

L’incontro, organizzato dal Gruppo di Azione Costiera “Il mare delle Alpi” si è  focalizzato sul tema della collaborazione transfrontaliera per lo sviluppo delle attività di itti-turismo e pesca turismo. Nella mattina è stato ratificato l’accordo di collaborazione tra il Fep Varois, che opera nell’area litoranea francese del dipartimento francese del Var, e il Gac “Il mare delle Alpi”,  che è attivo nell’area costiera imperiese con azioni finalizzate allo sviluppo economico, alla promozione turistica e alla tutela dell’ambiente.

<Il settore della pesca – aggiunge l’assessore regionale Giovanni Barbagallo – rappresenta una risorsa importante per sviluppare un turismo sostenibile e di qualità. Occorre mettere a sistema i programmi, fare sinergia con i partner locali ed europei, promuovere e incentivare le iniziative degli operatori del mare>.

L’accordo si inquadra nell’ambito della cooperazione finanziata nell’ambito dell’Asse 4 del Fondo Europeo per la Pesca e prevede attività finalizzate ad armonizzare la normativa europea in merito all’itti-turismo e il pesca turismo, attraverso lo scambio di conoscenze dei rispettivi ambiti della pesca e del turismo, il confronto sulle rispettive legislazioni, la formulazione di una proposta unitaria di regolamentazione da sottoporre alla Direzione Generale Mare dell’Unione Europea.

<Come Gac “Il mare delle Alpi – osserva il vicepresidente Barbara Esposto – stiamo svolgendo il ruolo assegnatoci dal bando con azioni a sostegno del territorio e della cooperazione internazionale>.

<La filosofia di fondo – è la conclusione di Enrico Lupi –  è lo scambio di esperienze che possano arricchire gli operatori del settore, una sintonia progettuale euromediterranea per sviluppare le eccellenze dei nostri mari. L’obiettivo è offrire la possibilità di maggior reddito alla filiera della pesca>.

L’incontro ha visto anche  una visita tecnica in cui gli ospiti francesi sono stati  accompagnati in una visita di territorio presso i porti di Sanremo, Imperia Oneglia e Porto Maurizio, al fine di far conoscere, anche attraverso lo scambio di opinioni con pescatori e addetti ai lavori della provincia di Imperia, lo sviluppo del settore pesca turismo e ittiturismo e della pesca. L’evento si inquadra nell’ambito delle attività di cooperazione previsto dal Gac imperiese, che svilupperà analoghe iniziative con il Flag Catalano e con il Gal “Riviera dei Fiori” e che porteranno inoltre alla realizzazione di un infopoint presso il porto peschereccio di Onegli che  che funzionerà come vetrina di territorio dei prodotti tipici imperiesi e come luogo di animazione e informazione.

  • Barni " Il miglior complimento? Coopculture è un network nazionale "
  • Costa " Costa e coop: convinciamo insieme i Ministeri a fare gare premiando la produttività"

You might also like...

finance

Agevolazioni sugli investimenti nell’Economia Sociale. Le opportunità per imprese e coop

Read More →