“Il libro dei sogni” è ormai una realtà consolidata

Di   /  5 dicembre 2014   

biblio1

E’ stata inaugurata la nuova sede della libreria “Il libro dei sogni” in Piazza IV novembre 25 a Ceparana.

La libreria, aperta nel 2002, rappresenta sicuramente un esempio unico – non solo in ambito provinciale e ligure ma anche a livello nazionale – di conduzione diretta da parte di ragazzi disabili.

Questa esperienza, assolutamente  innovativa, è stata promossa dal Comune di Bolano come capofila  e dagli altri Comuni facenti parti dell’ambito 61 ( Calice al Cornoviglio, Follo, Riccò del Golfo) ed è sostenuta dalla Regione Liguria e dalla Fondazione Carispe con lo scopo di contribuire concretamente allo sviluppo di una cultura dell’integrazione.

“ Alla persona diversamente abile, infatti,  viene data l’opportunità di percepirsi, ed essere percepito,  in qualità di lavoratore in un contesto di tipo occupazionale e produttivo socialmente riconosciuto assumendo lo status di membro attivo e costruttivo della società – spiegano i responsabili della cooperativa Lindbergh che gestisce con il proprio personale educativo  la librerria -.  Nata come laboratorio occupazionale del Centro  socio-educativo “Il nuovo volo” di Ceparana,  grazie all’impegno e  alla costanza dei ragazzi e alla professionalità degli educatori la Libreria, con la sua presenza, offre un servizio alla comunità di Ceparana, e più in generale della Val di Vara,  ma si configura anche come importante presidio culturale grazie alla continuità e al cospicuo numero di iniziative attivate rivolte agli adulti ma soprattutto ai bambini”.

Nel corso degli anni sono stati promossi  eventi, letture di testi classici, incontri con gli autori, letture di testi per i bambini delle scuole materne ed elementari, laboratori creativi, scuola di inglese per i più piccini: tutte iniziative volte a favorire la cultura della comunità e a rafforzare le reti sociali.

“il libro dei sogni” è supportato dall’associazione dei familiari “Su la Testa”.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →