Governance, legalità, partecipazione di genere. Ecco cosa mettono in primo piano le coop di Imperia

Di   /  14 febbraio 2017   

berlino1

La sede Legacoop di Imperia ha ospitato 21 cooperatori in rappresentanza di altrettante imprese cooperative della provincia di Imperia per discutere sul Documento di Mandato Legacoop Liguria 2014-2018 alla presenza del presidente Gianluigi Granero.
Data la molteplicità dei temi da trattare si è sperimentata anche una nuova forma di partecipazione al dibattito, anticipando nei giorni antecedenti all’appuntamento, una serie di spunti di riflessione via e-mail a cui hanno risposto diversi cooperatori. Questo ha consentito, a chi era impossibilitato a partecipare all’assemblea, di anticipare importanti contenuti.
Tutto quanto emerso sarà raccolto in un unico documento da presentare all’Assemblea Regionale del 24 febbraio a Genova; inoltre è partita anche la selezione interna di un portavoce per il territorio di Imperia.
Interessanti e molteplici gli interventi sui temi della governance (Giancarlo Cassini – Gruppo Florcoop), sul progetto dell’Alleanza Cooperativa (Massimo Candela – Ture Nirvane), sui modelli di rappresentanza, sul tema della legalità (Ciro Scaranari – LS e Massimo Bolla- Coseva/Delta Mizar), sul sistema dei servizi Legacoop, sul ricambio generazionale , sulla funzione degli organismi di Legacoop Liguria (Assemblea, Direzione e Presidenza) (Pierluigi Megassini), sulle modalità di organizzazione degli incontri territoriali (Fabio Boero – Hesperos), sulla partecipazione di genere (Claudia Zadro – Zeta Soft).
” Sicuramente dallo scambio di opinioni e punti di vista, emerge la necessità per l’immediato futuro di organizzare incontri tematici, possibilmente con cooperative che condividono problematiche, interessi e progetti di sviluppo – spiega Giovanni Novello, coordinatore di Legacoop Liguria a Imperia -. Uno dei principali argomenti condivisi è l’individuazione di buone prassi che l’associazione può indicare sia alle cooperative, come attività di prevenzione e tutela dell’impresa, sia agli enti pubblici con cui emergono difficoltà sempre maggiori in termini di concorrenza sleale”.
L’incontro è stata anche l’occasione per la presentazione e distribuzione delle copie “fresche di stampa” del Bilancio Sociale Legacoop 2015.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →