Giornata Mondiale del Rifugiato. Show di Frankie hi-nrg mc ed eventi con l’Alleanza delle Cooperative

Di   /  16 giugno 2017   

1 Foto di Frankie hi -nrg mc Senegal

Martedì 20 giugno, alle ore 21.30, a Genova, presso i Giardini Luzzati – Spazio Comune, l’Alleanza delle Cooperative Liguria presenta ad ingresso gratuito lo show case di Frankie hi-nrg mc e una serie di iniziative nel corso di una giornata che ha titolo “Potere alla parola! La buona accoglienza (Non è un film)” pensata per promuovere la Buona Accoglienza Migranti, nella Giornata Mondiale del Rifugiato.
L’artista, da tempo sostenitore di ACRA e di Emergency, appena rientrato da un viaggio umanitario in Senegal ( sua la foto di questo articolo) , incontrerà negli alloggi, nei laboratori di inserimento lavorativo e nelle scuole di italiano gli ospiti stranieri e il dialogo fra loro verrà registrato per la realizzazione di un video che resterà come memoria di questa importante giornata per Genova.
Frankie hi-nrg mc si proporrà in una performance di tipo “Live Showcase” nella quale, accompagnato da un DJ, ripropone i suoi grandi successi: “Quelli che benpensano”, “Fight da faida”, “Pedala” e molti altri.
Ai Giardini Luzzati – Spazio Comune la non-stop dal titolo “Potere alla parola! La buona accoglienza (Non è un film)” (citazione della canzone scritta da Frankie hi-nrg mc per Fiorella Mannoia e vincitrice della decima edizione del Premio Amnesty Italia) partità dalle ore 18.
Precedono, nel pomeriggio la visita dell’autore di “Quelli che benpensano” (fra i suoi brani più amati) negli alloggi, nei laboratori di inserimento lavorativo (cucina, sartoria, artigiano) e nelle scuole di italiano gli ospiti stranieri e il dialogo fra loro verrà registrato per la realizzazione di un video che resterà come memoria di questa importante giornata per Genova: alle ore 18.00 la proiezione del video reportage a cura di Pascal Bernhardt, che racconta delle pratiche di Buona Accoglienza ligure. Si prosegue, alle ore 19, con la musica di Escobar e Refugees con rapper genovesi e rifugiati, alle ore 21 la rottura del digiuno per il Ramadan.
Alle 21.30 lo show case di Frankie hi-nrg mc, testimone d’eccezione per la sensibilizzazione delle pratiche della Buona Accoglienza cooperativa. “L’integrazione è la vera frontiera del progresso: quando le idee buone del villaggio e della città collaborano per vivere tutti meglio”, dichiara l’artista.
“Il nostro evento decollerà già dalle ore 18.00 con la testimonianza dei cooperatori per raccontare un anno molto difficile sul fronte dell’accoglienza che ha visto però un salto di qualità nel rapporto che i lavoratori delle nostre imprese hanno saputo creare con i rifugiati – spiega Alessandro Frega per l’Alleanza delle Cooperative – il nostro obiettivo è quello di creare una serie di Sportelli sul territorio che mettano in relazione i residenti con coloro che vengono accolti. Un modo per mettere a sistema i diritti di ciascuno, dando un seguito efficace alla Carta della Buona Accoglienza firmata come Alleanza delle Cooperative lo scorso anno”.
Altre buone pratiche che fanno della Liguria una regione dove l’accoglienza è stata probabilmente gestita con maggiore attenzione sono rappresentate dalla presenza di strutture professionali che accolgono con dignità gli ospiti, dal lavoro in stretta sinergia col territorio al fine di non fare “subire gli arrivi” alla popolazione ma di gestire insieme il cambiamento, promuovendo ad esempio il volontariato per sviluppare una dimensione di “cittadinanza attiva”, la cura e trasmissione di strumenti linguistici e culturali utili al fine dell’inserimento lavorativo. La Giornata Mondiale del Rifugiato vedrà la realizzazione di altre iniziative che si svilupperanno nelle singole strutture in collaborazione con il Comune di Genova e in altri luoghi della regione.
” Perché questo concerto? Perché Frankie hi-nrg mc comunica da tempo che in questa guerra, tra poveri e poverissimi, gli artisti hanno il dovere morale di incoraggiare le persone alla riflessione e non restare indifferenti di fronte a queste tematiche – sottolinea Stefano Marastoni per l’Alleanza delle Cooperative – il testimonial ideale per sostenere l’impegno che l’Alleanza delle Cooperative in Liguria ha sviluppato sul tema della Buona Accoglienza”.
Con questa giornata si intende spostare il dibattito dalla strumentalizzazione del “accoglienza sì/accoglienza no” – il fulcro della campagna elettorale, a Genova come altrove – all’approfondimento di come l’accoglienza può essere curata al meglio per le persone che accogliamo e per la società che vogliamo costruire insieme. La specificità delle buone cooperative non è gestire l’emergenza profughi ma produrre valore aggiunto per la società con l’arrivo di persone straniere: una delle prime ricadute della migrazione e quindi dell’aumento demografico, come noto, è la crescita economica. Con iniziative come queste si intende contribuire alla conoscenza dei meccanismi di gestione di questo fenomeno tanto dibattuto quanto ignorato nelle sue dinamiche, caratteristiche e conseguenze sociali effettive.
L’ Alleanza delle Cooperative Liguri presenta questa giornata che vede il patrocinio del Comune di Genova, UNICEF, UNHCR, Giardini Luzzati – Spazio Comune e il sostegno delle cooperative sociali: Agorà, il Biscione, Ceis, il Ce.sto, Cooperarci, Coopsse, Co.ser.co, il Dono il Faggio, Jobel, laComunità, Progetto Città, il Melograno, Saba, Sentiero d’Arianna.

[Not a valid template]

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

pres1

Decolla a Imperia il Presidio di Legalità. Così prosegue la lotta alla concorrenza sleale

Read More →