Crociere natalizie. Boom a Savona e nuovi voli charter per la Costa Diadema

Di   /  27 dicembre 2014   

diadema

Prende il via oggi la nuova catena di voli charter provenienti da Zurigo e Vienna dedicati ai passeggeri di Costa Diadema. I collegamenti, operati dalla compagnia Niki con aeromobili da 112 posti, andranno avanti per tutto il 2015. In tutto sono previste 66 rotazioni, per un totale di circa 15.000 passeggeri. Una volta sbarcati all’aeroporto di Genova, i crocieristi saranno trasportati in pullman al porto di Savona, dove si imbarcheranno sull’ammiraglia di Costa Crociere.

E proprio a  Savona il mondo cooperativo in prima linea per gestire arrivi e partenze delle navi in questi giorni.

“Abbiamo avuto quattro navi in pochi giorni – conferma Nanni Carlevarino, presidente della Cooperativa Bazzino nonché  vice presidente del Consorzio Savona Crociere -. Ieri a Santo Stefano la Costa Fascinosa e la Costa Deliziosa, oggi la Neo Romantica e la Diadema che scalerà Savona tutti i sabato fino a novembre. Ieri sono sbarcate 4700  persone  e se ne sono imbarcate 5100; oggi sono previste 2000 persone che sbarcano  e 2100 di imbarco. A questi numeri ovviamente bisogna aggiungere i numeri dei transiti”.

Tornando ai voli charter particolare attenzione è stata prestata alle procedure di gestione di passeggeri e bagagli. Grazie alla collaborazione tra compagnia di navigazione e aeroporto di Genova, infatti, i passeggeri potranno consegnare i bagagli all’aeroporto di partenza per ritrovarli comodamente nella propria cabina a bordo della nave. Allo stesso modo, alla vigilia dello sbarco potranno consegnare i bagagli e ottenere le carte d’imbarco per il volo di ritorno già a bordo di Costa Diadema, semplificando le procedure di transito e limitando al minimo i tempi di attesa in aeroporto.

 

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

foto1

Se l’azienda chiude i lavoratori se la comprano. E nell’81% dei casi gli danno un futuro

Read More →