Cooperatives Europe ” Per la riduzione della povertà e lo sviluppo sostenibile siamo in prima linea “

Di   /  26 giugno 2014   

povero

Il 23 giugno Consiglio europeo Affari esteri ha adottato alcune conclusioni sul ruolo del settore privato nello sviluppo internazionale. Il documento segue la comunicazione della Commissione europea su ‘Un ruolo più forte del settore privato nel raggiungimento di una crescita inclusiva e sostenibile nei paesi in via di sviluppo “, uscito il 13 maggio 2014.

Cooperatives Europe accoglie con favore l’invito del Consiglio per “una maggiore attenzione sul sostegno alle micro, piccole e medie imprese, nonché alle imprese sociali e cooperative “. Apprezziamo inoltre che il Consiglio riconosca l’importanza dei modelli di business inclusivi, e “la necessità di porre particolare attenzione alle donne, all’ imprenditoria giovanile e all’occupazione e alla loro capacità di accedere alle risorse e di partecipare al processo decisionale”.

Cooperatives Europe condivide il parere del Consiglio europeo che “l’inclusione finanziaria e di accesso ai finanziamenti del settore privato nei paesi partner, incluse le MPMI, debba essere valorizzato attraverso l’utilizzo di un ampio spettro di servizi finanziari e strumenti finanziari innovativi e meccanismi”. Sosteniamo inoltre la posizione del Consiglio secondo la quale “gli investimenti, il commercio e le attività commerciali e con i paesi partner dovrebbero […] promuovere il lavoro dignitoso e lo sviluppo sostenibile e contribuire alla emancipazione economica e sociale dei giovani e dei più poveri e più vulnerabili.”

Klaus Niederländer, direttore di Cooperatives Europe, ha commentato: “Accogliamo con favore l’approvazione da parte del Consiglio Affari esteri dell’Unione europea del ruolo che i giocatori del settore privato, come  le cooperative,  possono svolgere per conseguire la riduzione della povertà, lo sviluppo sostenibile e la crescita inclusiva. Continueremo a lavorare con le istituzioni e i partner europei su come le imprese cooperative possono contribuire positivamente agli obiettivi di sviluppo dell’Unione europea “

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

book

Editoria, turismo, giochi da tavola e boschi vivi: le coop protagoniste al Book Pride

Read More →