Cooperare per vivere. Il libro di Bozzo alla Festa dell’Unità a Genova

Di   /  27 agosto 2014   

Bozzo a Savona

Sabato 30 agosto, alle ore 18.00 presso lo Spazio Incontri della Festa provinciale dell’Unità al Porto Antico di Genova, la presentazione del volume “Cooperare per vivere: appunti di economia sociale “ del presidente di Ames, Silvano Bozzo.

Con l’autore ne discuteranno: Antonino Olivieri – consigliere Regione Liguria; Giovanni Vassallo – consigliere comune Genova; Sebastiano Tringali – direttore scientifico Ames; Camillo Bassi.

“Cooperare per vivere “ è un quaderno di appunti riemerso dal passato, dal tempo della frequentazione della scuola politica di Frattocchie, agisce da motore e filo conduttore per una riflessione che dalla rilettura degli economisti ottocenteschi conduce alla stretta, mordente attualità. È questa la trama entro cui muove Silvano Bozzo, dirigente politico, sindacale e cooperativo e ora presidente di Ames, impegnato qui a rivisitare criticamente una stagione di studi, allora orientata alla lettura degli economisti classici con finalità non accademiche, bensì nell’orizzonte politico di un rinnovamento radicale delle dinamiche del profitto e dell’occupazione.

“Nel rovistare tra le mie carte alla ricerca di una tesina sui giacobini e la congiura degli Eguali (che non ho trovato), mi sono imbattuto in un blocco di appunti presi a Frattocchie nel 1957, sui maestri dell’economia politica moderna – spiega Silvano Bozzo -. Si tratta di esercitazioni scolastiche alla ricerca del giusto approccio allo studio non accademico della scuola classica e all’evoluzione del pensiero economico moderno.

L’inaspettato ritrovamento mi ha procurato una struggente nostalgia per quella lontana stagione di vita collegiale, studi e utopie di palingenesi rivoluzionaria del mondo. Elaborata l’emozione, dopo qualche tempo ho provato a rivisitare criticamente quegli appunti, a verificare se il metodo adottato allora potesse essere ancora in qualche modo di stimolo agli studi di oggi: partire dalle origini, si diceva allora”.

Un libro che porta a riflettere su come uscire dalle crisi di oggi.

“Uno scritto pieno di passione, di ansie per il destino del Paese, di ricerca e voglia mai doma di dare un contributo, di esserci per essere utile – sottolinea Gianluigi Granero, presidente di Legacoop Liguria -. Silvano Bozzo, nelle prime righe del suo libro, si chiede se una riflessione sui suoi appunti di giovane militante possa servire per l’oggi. Credo proprio che questo suo contributo sia ricco di spunti e sia utile per tessere un filo che ci conduca fuori da questa lunghissima crisi economica e sociale”.

 

Un volume che rappresenta un altro importante tassello del ruolo divulgativo di Ames.

“ Cooperare per vivere si colloca appieno nella missione che Ames ritiene di svolgere sin dalla sua costituzione – ribadisce Sebastiano Tringali, direttore scientifico Ames – proponendo testi che avvicinino il lettore all’alterità della cooperazione: all’attualità di un messaggio che affonda le proprie radici in un secolo e mezzo di prassi per proiettarne le risultanze e le aspettative nel futuro, coerentemente con la propria natura intergenerazionale e con la mai abbastanza rivendicata distintività etica rispetto agli altri attori operanti nella società e nel mercato”.

La rilettura di tale esperienza è parsa all’autore necessaria per verificarne la validità del metodo e di conseguenza interrogarsi sulla sua validità nel presente. Requisiti che hanno indotto Ames a includere il volume nella sua Collana di economia sociale, sorta nell’intento di avvicinare il lettore all’alterità della cooperazione e all’attualità del suo messaggio, radicato in un secolo e mezzo di idee e prassi.

L’analisi che Bozzo qui compie (che può risultare a tratti anche impietosa, sebbene realistica), ai concetti di teoria e pratica cooperativa unisce un ventaglio di idee propositive per l’oggi, che si traducono in un accorato invito all’azione cooperativa, etica, solidale. Non casualmente, il volume esce unito al progetto GiovaniLavoro, con il quale l’associazione Ames intende promuovere la nascita di nuove società cooperative, tramite un fondo ora istituito per la loro capitalizzazione.

Info: associazione.ames@libero.it –  tel. 346 0858098

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

pres1

Decolla a Imperia il Presidio di Legalità. Così prosegue la lotta alla concorrenza sleale

Read More →