Con le guide della cooperativa nel Museo Archeominerario tra le stelle cadenti

Di   /  7 agosto 2014   

MiniereMonteLoreto

Quest’anno anche il Mucast, il Museo Archeominerario di Castiglione Chiavarese, offre la possibilità di ammirare il fenomeno delle stelle cadenti in una cornice particolare, con l’apertura straordinaria e la visita guidata del Museo e della Galleria XX Settembre, proprio nella notte di domenica 10 agosto, entrando al crepuscolo e uscendone con il buio, illuminati soltanto dalla luna e dalle stelle.

La tradizione indica infatti il 10 agosto come notte migliore per l’osservazione dello “sciame meteorico” delle Perseidi, conosciute nella credenza popolare come “lacrime di San Lorenzo” o “stelle cadenti”.

Il MuCast si trova a Masso, una frazione del comune di Castiglione Chiavarese, un borgo veramente suggestivo privo di grosso inquinamento luminoso, quindi sarà senz’altro più facile riuscire ad osservare questo fenomeno e rimanerne affascinati.

La visita guidata a cura della Cooperativa Terramare  inizierà alle ore 20.00, per cui i partecipanti usciranno dalla galleria della miniera sotto il cielo stellato, rientrando per sentiero alla sede museale con l’aiuto delle torce.

Il buio sarà comunque il protagonista, con la profondità della miniera e le suggestioni sonore, che permetteranno di immedesimarsi ancora di più nelle dure condizioni di vita e di lavoro di chi ha vissuto in questi ambienti dalla preistoria all’epoca moderna, entrando in miniera al mattino presto, per uscirne, appunto, a sera tarda. Si tratta di una storia lunga, lunghissima, che ha lasciato tracce nel paesaggio e nella cultura del territorio della Val Petronio e non solo: tali tracce sono efficacemente mostrate e spiegate nell’allestimento del Museo, dove è anche possibile “mettersi alla prova” cercando di riconoscere la natura e l’utilizzo di alcuni reperti preistorici, attraverso un gioco interattivo presso una delle postazioni multimediali presenti.

Il percorso  per raggiungere a piedi la Galleria XX Settembre non presenta grosse difficoltà, si consiglia però di indossare scarpe adatte a camminare (su un sentiero di campagna).

Dal momento che la visita prevede l’accompagnamento di una guida ed è a numero chiuso si richiede la prenotazione obbligatoria al n. 0185469139, email: info@mucast.it. In caso di raggiungimento del numero massimo di partecipanti sono previste repliche alla visita sotto le stelle nella notte del 13 agosto.

Da Sestri Levante vi sarà la possibilità di usufruire di un servizio navetta a Masso e ritorno, al costo supplementare di 12 € a persona.

Si ricorda che il MuCast di Castiglione Chiavarese è un polo del Sistema Museale che comprende anche il MuSel – Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante e il MAC – Museo Archeologico di Chiavari.

Il MuCast è regolarmente aperto anche infrasettimanalmente e nei weekend con il seguente orario di apertura fino al 14 settembre: mercoledì e venerdì dalle 17.30 alle 20.00; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 17.30 alle 20.00.

Per raggiungere il Mucast occorre superare Casarza Ligure e, giunti in località Battilana, svoltare a destra in direzione Masso, quindi arrivati al borgo si può lasciare l’auto nel parcheggio gratuito che si trova in vicinanza della chiesa.

Sito web: www.mucast.it Il MuCast è anche su Twitter: @Mucast_Masso

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

book

Editoria, turismo, giochi da tavola e boschi vivi: le coop protagoniste al Book Pride

Read More →