Con la Turkish Airlines Genova nei cataloghi dei tour operator turchi

Di   /  23 giugno 2014   

Torta 3 anni TK

Oltre 15mila turisti portati nella nostra regione (oltre il 50% in più rispetto all’anno precedente) per un totale di 55mila passeggeri: è il bilancio 2013 di Turkish Airlines, compagnia aerea che festeggia i suoi 3 anni di attività al Cristoforo Colombo. I numeri sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa che si è svolta alla Sala Nautilus dell’Acquario di Genova. Oltre a Ufuk Ünal, direttore generale di Turkish Airlines a Genova, erano presenti Marco Arato, presidente dell’Aeroporto di Genova, e Alberto Cappato, direttore generale di Porto Antico Spa e presidente della sezione Turismo di Confindustria Genova. «Quest’anno puntiamo a raggiungere gli 80mila passeggeri, per un aumento del 45%», ha spiegato Ufuk Ünal, direttore generale di Turkish Airlines a Genova .

Un obiettivo che la compagnia aerea persegue anche grazie alla promozione del turismo in Liguria: «Crediamo che Genova sia una città magnifica, e continuiamo a promuoverla sui mercati collegati dal network di Turkish Airlines. Abbiamo organizzato numerosi workshop portando qui operatori turistici, agenti di viaggio e giornalisti da tutto il mondo. Solo l’anno scorso abbiamo offerto 200 biglietti omaggio», spiega Ünal.

Con 257 città collegate in 105 nazioni (si tratta dal network più esteso al mondo in termini di Paesi raggiunti) Turkish Airlines  può promuovere il turismo in Liguria a livello globale. «A tutti gli operatori turistici spieghiamo la posizione strategica di Genova e del suo aeroporto per il mercato crocieristico. Già oggi la città è inserita nei cataloghi dei più importanti tour operator turchi – prosegue Ufuk Ünal – Continueremo a promuovere la Liguria sul mercato mondiale;  quest’anno ci concentreremo sul Giappone».

Incoming, ma anche outgoing: grazie al volo giornaliero verso l’hub di Istanbul è possibile raggiungere centinaia di destinazioni nel mondo con un solo scalo. «La nostra politica è quella di sostenere i tour operator che organizzano pacchetti in partenza dal Colombo, dall’inizio dell’anno abbiamo registrato un aumento di traffico del 30%», spiega Ünal. Da quando è approdata a Genova Turkish Airlines non ha mai smesso di investire: avviato l’8 giugno 2011 con 3 voli alla settimana, il collegamento è prima passato a 5 frequenze, per poi diventare giornaliero lo scorso anno. «Ma non ci siamo fermati qui: con l’inserimento sulla rotta della nuova generazione di Boeing B737-800, con una maggiore capacità, abbiamo aumentato il numero di posti di quasi il 50%: questo dimostra quanto crediamo nel mercato ligure», spiega il direttore di Turkish a Genova.

Sempre più importante il traffico per affari generato da Turkish Airlines a Genova. «Per via del ruolo strategico della città in alcuni comparti, soprattutto quello marittimo e dello shipping, abbiamo un ottimo traffico business – spiega il direttore di Turkish Airlines – Grazie agli investimenti sui servizi e sul network abbiamo registrato un aumento del 45% del traffico business nell’ultimo anno». Un risultato raggiunto anche grazie al Turkish Corporate Club, che offre numerosi benefits alle aziende e consente risparmi fino al 20% sul costo del biglietto. Tra le città con un maggior flusso di traffico business da e per Genova ci sono Istanbul, Atene, Mosca, New York, Dubai e Tokyo.

«I numeri presentati oggi da Turkish Airlines dimostrano che il nostro territorio ha grandi potenzialità»: questo il commento di Marco Arato, presidente dell’Aeroporto di Genova. «Siamo grati alla compagnia aerea e a Ufuk Ünal, che in questi 3 anni non hanno mai smesso di investire sul nostro territorio non limitandosi a intercettare il traffico già esistente, ma creandone di nuovo e portando a Genova e in Liguria decine di migliaia di visitatori», ha proseguito Arato.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

pres1

Decolla a Imperia il Presidio di Legalità. Così prosegue la lotta alla concorrenza sleale

Read More →