Cioccolato o nocciola? No, un cono grande con Tatabox

Di   /  11 luglio 2018   

Tatabox2

Che le ragazze di Tatabox fossero ingegnose, lo si era capito da subito. Quando la cooperativa fu tra le vincitrici del bando Coop Liguria Start up. Ma ora si scopre che sono anche golose, molto golose.
Tra le tante iniziative realizzate nelle ” Officine” in via Fieschi e in Santa Maria di Castello c’è anche il percorso di lingua inglese. Da the pen is on the table a would you like a drink il passo è breve. Se poi tra gli allievi c’è la proprietaria di una gelateria allora è ovvio che si cominci a parlare di ice cream.
Solo che l’impenditrice è Barbara, la proprietaria della gelateria di Via San Bernardo, U Gelato du Caruggiu, piuttosto famosa per la sua capacità di sperimentare nuovi gusti. Questione di un attimo: per festeggiare i due anni di Tatabox perché non inventarsi un nuovo gusto di gelato chiamato proprio così?
Le ragazze di Tatabox ( non dimentichiamolo, unito nella cooperativa c’è anche un ragazzo che in questi casi lascia diligentemente fare alle fanciulle) sono ingegnose, golose. Ma soprattutto veloci.
Così cominciano a coinvolgere gli studenti dei diversi corsi chiedendo pareri ed opinioni su gusti preferiti e sapori. La soluzione si trova, grazie ovviamente alla consulenza finale di Barbara.
Così quando andrete a U Gelato du Caruggiu, avrete la possibilità ( l’obbligo ? ) di ordinare coppetta o cono con Tatabox. Non il “solito” gusto, ma un gusto nuovo e irripetibile: zenzero, curcuma e ananas, tre ingredienti che ricordano i colori ufficiali di Tatabox.
D’altra parte si sa. Le ragazze di Tatabox sono ingegnose, golose. E irripetibili.

  • Cattani " Un contest per sostenere l'impegno delle scuole su alimentazione e ambiente "
  • Fava " Con il crowdfunding mettiamo la Tonnarella in rete "

You might also like...

archeologia

Tra app, realtà aumentata e archeologia la Coop Il Ce.Sto vince il bando per formare i bimbi tra i 5 e i 14 anni

Read More →