Bilancio Coop Liguria: 82 milioni di sconti per soci e consumatori

Di   /  20 giugno 2014   

berardini

Confermando la progressione degli ultimi anni, il prodotto Coop ha raggiunto a fine 2013 la quota del 25,5% delle vendite di Coop in ambito nazionale nel largo consumo confezionato e del 25% in Liguria. Attualmente rappresenta il 22% dei prodotti a marchio privato venduti dalla grande distribuzione in Italia.

E’ questo uno dei dati centrali che verranno presentati domani nel corso dell’Assemblea dei Soci di Coop Liguria.

“ Anche nel 2013, nonostante l’ulteriore aggravarsi della recessione, che ha visto crollare il reddito delle famiglie e di conseguenza i consumi,  Coop Liguria ha continuato a impegnarsi per rafforzare la politica di convenienza a favore dei Soci e dei consumatori, sostenendola attraverso un’attenta revisione dei costi aziendali, volta a rendere la gestione più snella ed efficiente in tutti i comparti – sottolinea Franco Berardini, presidente di Coop Liguria -.

I ricavi dalle vendite, pari a 759,592 milioni di euro, sono aumentati dello 0,39%, grazie soprattutto al nuovo ipermercato della Spezia”

Il 2013 è stato caratterizzato da una costante ricerca di convenienza da parte dei Soci e dei consumatori. I Soci e i consumatori di Coop Liguria hanno ottenuto complessivamente oltre 82 milioni di euro di sconti, un dato cresciuto del 4,81% rispetto al 2012.

I vantaggi riservati esclusivamente ai Soci, tra promozioni riservate ed erogazione di punti-spesa immediatamente convertibili in sconti, sono stati pari a 18,6 milioni di euro.

Ulteriori importanti vantaggi sono stati riconosciuti a Soci e consumatori grazie ai corner ‘Mangiami subito’, presenti negli ipermercati e nei supermercati per proporre i prodotti vicini alla scadenza a prezzo fortemente scontato (dal 33 al 66%), e ai corner Coop Salute, dove è possibile acquistare farmaci da banco e parafarmaci a prezzi contenuti.

Nei corner ‘Mangiami Subito’ sono stati proposti 696 mila prodotti, pari a un valore commerciale di  1 milione 156 mila euro.

Nei nove corner ‘Coop Salute’ presenti nella rete ligure sono stati venduti farmaci e parafarmaci per oltre 8,7 milioni di euro, con un risparmio stimato, per i Soci e i consumatori, di almeno 510 mila euro.

Nel 2013, la rete di vendita di Coop Liguria è lievemente cresciuta, grazie all’ampliamento del supermercato di Arenzano, passando da 87 mila 789 metri quadrati a 87 mila 901.

Nel 2013, gli investimenti operativi per lo sviluppo del Gruppo Coop Liguria sono ammontati a 8 milioni 988 mila euro. In corso d’anno, sono stati avviati i lavori  per la realizzazione di un nuovo supermercato  ‘In Coop’ nella zona genovese di Piazza Manin, poi inaugurato il 10 aprile 2014, ed è proseguito l’iter amministrativo per rinnovare l’importante insediamento commerciale della Valbisagno, ampliando il supermercato esistente. I principali interventi di riformulazione  e ammodernamento della rete di vendita hanno riguardato i supermercati di La Spezia Viale Amendola, Chiavari e Arenzano e gli Ipercoop di Sarzana e Carasco.

 

Le persone complessivamente impiegate in Coop Liguria nel 2013 sono state 2.688, oltre le quali vanno considerate 54 persone impiegate nelle sedi liguri del Consorzio Nord Ovest. Delle persone impiegate, oltre il 70% è costituito da personale femminile e il 93% è assunto a tempo indeterminato. Nonostante la congiuntura economica, anche nel 2013 Coop Liguria ha salvaguardato l’occupazione stabile e ha effettuato 16 nuove assunzioni o trasformazioni di contratti da tempo determinato a tempo indeterminato.

Ai lavoratori di Coop Liguria sono stati corrisposti circa 2 milioni e mezzo di euro di retribuzione cosiddetta ‘variabile’, cioè aggiuntiva rispetto ai trattamenti previsti dal Contratto Nazionale di Lavoro. Confermato anche l’impegno nella formazione del personale, con particolare riguardo al tema della sicurezza nei luoghi di lavoro: nel 2013, sono state erogate complessivamente quasi 52 mila ore di formazione.

Grazie a 13.007 nuove adesioni, i Soci di Coop Liguria, a fine 2013, erano 540.628.  Ad oggi sono oltre 545 mila.

Il risultato dell’esercizio dopo le imposte è stato di 25,018 milioni di euro, mentre l’incremento della riserva legale indivisibile, se l’Assemblea accoglierà la proposta di destinazione dell’utile a riserva indivisibile, sarà, dopo aver dedotto il 3% per Coopfond, di 24,267 milioni di euro.

Se l’Assemblea accoglierà la proposta di destinazione dell’utile del 2013 a riserva legale indivisibile, il patrimonio netto di Coop Liguria salirà a 622,874 milioni di euro, di cui la parte indivisibile (il 99%) sarà di 615,473 milioni di euro.

Il patrimonio netto del Gruppo, che considera anche il risultato di altre società, con l’incremento dell’utile consolidato di 25,242 milioni di euro, salirà a 660,273 milioni di euro.

Anche per il 2013 Coop Liguria rinnoverà il sostegno mutualistico allo sviluppo della cooperazione, con l’apporto di 750.535 euro a Coopfond, il fondo per la promozione di nuove iniziative cooperative.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

book

Editoria, turismo, giochi da tavola e boschi vivi: le coop protagoniste al Book Pride

Read More →