Bellacoopia alla Spezia: gli studenti del Cardarelli ideano una casa comune per tutti gli artisti

Di   /  18 febbraio 2014   

IF

Presentato oggi, presso la sede della Camera di Commercio della Spezia, il progetto dell’Istituto Artistico Cardarelli che è stato selezionato nell’ambito del progetto Bellacoopia promosso da Legacoop Liguria.

Gli studenti della scuola spezzina hanno le idee molto chiare: trasformare il Las all’interno dell’istituto in un vero e proprio spazio di riferimento per tutti gli artisti spezzini.

“L’arte è il nostro pane quotidiano – hanno commentato gli studenti della classe IV E del corso di architettura e ambiente -.  Vogliamo che l’arte diventi parte integrante della società spezzina.

Molti artisti spezzini sono noti in tutta Italia ma poco da noi. A loro ma anche a tante altre forme artistiche, a cominciare dagli artigiani delle Cinque Terre, noi vogliamo dare uno spazio dove sono già state fatte mostre e che può rappresentare una grande occasione per tutta la scuola”.

Nel futuro la possibilità che questa, idea nata tra i banchi di scuola, possa trasformarsi in cooperativa.

“L’obiettivo è proprio questo – commenta Enrico Casarino, responsabile regionale dei Servizi di Legacoop -. Fare in modo che la  scuola possa contare sulla cooperazione per avviare gli studenti verso il mondo del lavoro grazie anche al supporto operativo che molte cooperative mettono a disposizione nell’ambito del progetto Bellacoopia.

Anche gli studenti del Cardarelli  avranno la possibilità  di apprendere le tecniche di gestione aziendale, scoprire la storia, l’organizzazione e i valori del movimento cooperativo e, grazie alla docenza di alcuni esperti, acquisire le nozioni necessarie per fondare la propria cooperativa”

 

Sei le idee premiate in tutta la Liguria da Legacoop dopo una lunga selezione.

“E Bellacoopia nasce proprio con la forza delle idee – sottolinea Tiziana Cattani, responsabile  Attività istituzionali di Coop Liguria. Noi investiamo costantemente sulle nuove generazioni, parliamo di educazione al consumo consapevole e in questo modo offriamo al mondo delle scuole stimoli per sviluppare occasioni di apprendimento. Con il portale SapereCoop siamo in grado di offrire una gamma molto ampia di informazioni a questi ragazzi e Bellacoopia è un tassello fondamentale di questa azione”.

Al centro del concorso i valori della cooperazione

“Una delle nostre missioni è quella di creare nuove imprese – ha spiegato il Segretario generale della Camera di Commercio della Spezia, Stefano Senese -. Non è un caso che abbiamo realizzato un vero Incubatore di imprese e finanziato la nascita di nuove aziende.

Ma il concetto di cooperazione ritorna spesso. Anche nella fondamentale creazione di reti di imprese tra le aziende spezzine che da sole hanno spesso difficoltà a sfondare sui mercati internazionali.

Come sviluppiamo la cooperazione rispetto alle nuove imprese? Gli incubatori ci sono, le reti ci sono, i ragazzi che vogliono fare questi progetti ci sono. Mettiamo queste cose insieme e i risultati arriveranno”.

Supporti didattici, incontri a scuola e in azienda. Realizzazione di veri e propri piani di azienda tra responsabilità e valori delle cooperative.

La strada del progetto è ancora lunga. Ma gli studenti del Cardarelli hanno convinto tutti con una partenza sprint.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

book

Editoria, turismo, giochi da tavola e boschi vivi: le coop protagoniste al Book Pride

Read More →