A Goteborg decolla il coordinamento europeo per le nuove cooperative

Di   /  10 giugno 2014   

Stoccolma1

Il supporto per la creazione di nuove cooperative si coordina in Europa.

A Goteborg i partecipanti al progetto Coopstarter, coordinato a livello europeo da Legacoop Liguria, si sono riuniti per mettere a punto gli strumenti e le metodologie per favorire la crescita di nuove imprese.

Un confronto tra i diversi partners –  Confcooperative Emilia Romagna, Kooperationen (DN),   Coompanion (SE), Cooperatives Europe (BE), NABCO (IRE), Febecoop (BE) e K.A.P.A. Network ( EL), oltre ovviamente a Legacoop Liguria –  che ha permesso di condividere una metodologia comune di azione per affrontare il problema della disoccupazione giovanile che non è un problema solo italiano.

“Per raggiungere questo obiettivo abbiamo analizzato alcuni casi specifici e le migliori metodologie applicate nei diversi paesi – commenta Paola Bellotti, responsabile dell’area finanza e del progetto Coopstarter per  Legacoop Liguria -. Quali sono le principali barriere per le start up europee?  In prima battuta le barriere legali come la burocrazia che ammazza la voglia di fare impresa, quindi la difficoltà di trovare capitale di rischio visto che i giovani  hanno difficoltà ad  investire direttamente o a trovare finanziatori terzi, a cominciare dalle banche”.

Una due giorni a Goteborg che ha permesso di conoscere da vicino una cooperativa sociale di tipo b che integra nel mondo del lavoro donne provenienti da paesi in conflitto, come Iraq o Siria; oppure una cooperativa finanziata attraverso il crowdfunding che ha permesso ad una compagnia teatrale di gestire uno spazio proprio dove organizzano spettacoli di improvvisazione, corsi di teatro, cene e aperitivi.

“Un’occasione, quella del crowdfunding  – conclude Paola Bellotti –  che riteniamo sia fondamentale come elemento di sostegno per la nascita di nuove cooperative. Ormai sono molti i casi di successo e grazie a Coopstarter vorremmo confrontarci con i principali esperti di questo settore per capire come realizzare una piattaforma a livello europeo”.

Al meeting di Goteborg di Coopstarter, un partnerariato che nasce all’interno del Progetto Up promosso da Legacoop e incentrato sulle azioni di promozione verso i giovani, hanno partecipato per la Liguria anche Lorenzo Novaro della Cooperativa Diciannove, Katia De Luca di Legacoop Puglia e di Generazioni e Stefano Calvillo, progettista di Coserco.

  • Granero " Sosteniamo i ragazzi liguri che hanno voglia di fare impresa"
  • Risso " I giovani trovano nelle coop uno strumento democratico per fare impresa "

You might also like...

pres1

Decolla a Imperia il Presidio di Legalità. Così prosegue la lotta alla concorrenza sleale

Read More →